Mini Cooper S 2013, foto spia della nuova generazione

Mini Cooper S 2013, foto spia della nuova generazione

Ecco le foto spia della prossima generazione della Mini Cooper S, che dovrebbe essere presentata in uno dei prossimi saloni per arrivare poi nelle concessionarie entro il 2013

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto nuove, Foto Spia, Mini, Mini Cooper, Mondo auto, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    Quella in questa immagini è la prossima generazione della Mini Cooper S, la F56, che dovrebbe arrivare nelle concessionarie entro il prossimo anno, ma che certamente farà la sua apparizione in uno dei prossimi saloni automobilistici. Con il passaggio generazionale infatti verrà aggiornata l’intera gamma, e dopo aver visto le immagini della versione ‘standard’ è ora il turno della più pepata. Le differenze estetiche rispetto alle immagini precedenti, lo diciamo subito, sono minime. Ma ci sono alcuni dettagli che fanno capire che si tratti proprio della ‘S’. Intanto i cerchi sono di dimensioni più generose, ma soprattutto dagli scatti posteriori si notano i due scarichi centrali tipici del modello. Dalle immagini ci si accorge anche che i montanti del parabrezza sono più inclinati rispetto alla generazione attuale, mentre sul cofano non si rilevano particolari differenze. Pur con tutte le camuffature infatti non sembrano esserci prese d’aria aggiuntive che da sempre hanno permesso di distinguere le versioni ‘S’, ma probabilmente sul modello di serie verrà apportata qualche modifica.

    Mini Cooper S 2013   7

    In queste foto spia è possibile anche dare un’occhiata più approfondita agli interni. Certamente la prossima Mini avrà un abitacolo più tecnologico e per certi versi più vicino a quello di un’auto tradizionale (ricordiamo che la piattaforma della F56 sarà in comune con la segmento B premium di BMW). Fortunatamente però la personalità di Mini verrà mantenuta, con il grande strumento centrale circolare.

    Come avevamo già anticipato, però, non si funzionerà più da tachimetro, ma verrà utilizzato come cornice per tutto quello che riguarda l’infotainment, dal navigatore ai comandi per l’impianto audio a seconda delle versioni. Nella parte bassa della console centrale si nota una nuova disposizione dei comandi con un climatizzatore che, per la prima volta su una Mini, sembra essere bizona. Posteriormente alla leva del cambio (che sull’esemplare ritratto è di tipo automatico) si intravede una manopola molto simile all’iDrive di BMW. In tal caso anche quello sarebbe un altro passo di avvicinamento agli standard della Casa bavarese.
    Ancora nessuna conferma invece per quanto riguarda il propulsore. Se si sa con certezza che sulla prossima generazione della Mini verranno lanciati i nuovi motori a 3 cilindri da 1,5 litri, non è certo se sulla variante più potente verrà mantenuto un 1,6 litri a quattro cilindri. Le voci che si susseguono infatti continuano a confermare o a smentire la notizia. Sicuramente, indipendentemente dal cilindro in più o in meno, il motore sarà ad iniezione diretta e sovralimentato con un turbo twinscroll, oltre al sistema Valvetronic per l’alzata variabile delle valvole.

    483

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto nuoveFoto SpiaMiniMini CooperMondo autoUtilitarie
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI