Motor Show 2009: Tractor Pulling

Al Motor Show si gioca anche al Tractor Pulling, disciplina mutuata dall'America

da , il

    Si sposa bene con il claim del Motor Show 2009Venite a giocare – questa disciplina importata dall’America. Il Tractor Pulling ha portato al Motor Show pachidermi a quattro ruote, che si sono sfidati fino all’ultima tonnellata. Ma di cosa si tratta? I concorrenti in gara sono dei trattori, mezzi di trasporto agricoli “quasi” normali. Se non fosse per il loro motore, potenziato anche fino alla bellezza di 9.000 cavalli. Vince chi riesce a trascinare il peso maggiore lungo una psita di terra battuta lunga 100 metri.

    I super trattori sono riusciti a portare a spasso anche zavorre di oltre 20.000 chili di peso. La disciplina è nata negli Stati Uniti negli anni ’30, e qui in Italia sta iniziando a farsi conoscere, anche grazie al lavoro dell’associazione dedicatale “Tractor Pulling Italia”.

    Al Motor Show 2009, come spiegano gli eroi trattoristi, sono stati utilizzati solo mezzi a metano e a benzina, dato che lo spazio ristretto ha scoraggiato una forte densità di emissioni inquinanti. Al riparo sotto le lamiere dormono i motori più potenti che si siano mai visti. Uno di quelli montato su di una leggera supercar, assicurerebbe il volo diretto Bologna-Timbuctu.

    Prendiamone uno e apriamogli il cofano.

    Il Tornado 2, guidato da Gianluigi Baroncini, è equipaggiato con tre motori di aeroplano della U.S. Air Force, modificati per l’alimentazione a metanolo. L’abilità dei concorrenti è duplice: da una parte devono saper gestire tutta questa potenza, e dall’altra sono loro stessi i meccanici che dotano i trattori dei cavalli e della meccanica vincente.

    Ed è proprio Tornado 2 uno dei vincitori del Motor Show 2009.