Navigatori Satellitari: ora anche per i daltonici

ricordiamo che il daltonismo è quella condizione che consiste in una cecità ai colori, ovvero nell’inabilità a percepire i colori (del tutto o in parte)

da , il

    Navigatore satellitare Navigon

    Avete mai pensato a quali limiti è costretto a sottostare una persona che sia affetta da daltonismo nell?utilizzo di un navigatore satellitare contrassegnato come è dalle diverse funzioni del display di colore rosso, verde e giallo?

    Intanto ricordiamo che il daltonismo è quella condizione che consiste in una cecità ai colori, ovvero nell’inabilità a percepire i colori (del tutto o in parte). È un difetto di natura prevalentemente genetica. Tuttavia, può insorgere anche in seguito a danni agli occhi, ai nervi o al cervello e persino in seguito all’esposizione ad alcuni composti chimici, come ben ci ricorda Wikipedia.

    Ne consegue che il daltonico risulta seriamente limitato nell?utilizzo di un navigatore satellitare stante la difficoltà di riconoscere le diverse particolarità cromatiche, un limite questo studiato da Navigon, società leader nel campo dei navigatori satellitari, che ha voluto approfondire il modo di risolvere il problema estendendo la fruibilità dei propri apparati anche nei confronti di quelle persone che risultano affetti da cecità ai colori, come testè visto.

    Il risultato è che i navigatori della Navigon consistono di mappe che graduano le colorazioni in modo da evitare confusione nella consultazione. Ne deriva che modificando i colori in modalità diurna e notturna la strada ad esempio risalti alla vista dell?osservatore e sulle altre funzioni del sistema e diventa così sicuramente più visibile al daltonico che potrà finalmente non privarsi del sistema senza distrazioni e perfettamente in accordo con le regole della sicurezza stradale.