Nuove Citroen 2013, largo alla DS3 Cabrio e alla C4 Picasso [FOTO]

Nuove Citroen 2013, largo alla DS3 Cabrio e alla C4 Picasso [FOTO]
da in Auto 2013, Auto nuove, Cabrio e spider, Citroen, Citroen C4 Picasso, Citroen DS3, Monovolume
Ultimo aggiornamento:

    Citroen DS3 cabrio

    I francesi di Citroen quest’anno proporranno due novità in grado, più delle altre, di catalizzare l’attenzione degli automobilisti. Una proposta giovane, “multifunzione”, sportiva, come la DS3 Cabrio, alla quale si contrapporrà – quasi a riequilibrare la bilancia – una monovolume chiave: la C4 Picasso.
    Arriverà anche un leggero facelift per la C3 e la C3 Picasso, ma in concreto saranno interventi di secondo piano se raffrontati con due modelli completamente nuovi.

    DS3 Cabrio, una nuova Pluriel?

    La memoria corre subito alla Fiat 500 cabrio quando si parla di piccole scoperte con capote in tela e montanti tradizionali. In realtà, a pescare nel recente passato, proprio Citroen lanciò il concetto di cabriolet multifunzione, in grado di passare da auto tradizionale a cabrio con i montanti, fino ad arrivare a una silhouette pulita e, ovviamente, senza capote.
    Poco pratica la soluzione della Pluriel, specialmente se si sceglieva di rimuovere gli archi dei montanti, perché in caso di pioggia sarebbe stato un bel problema ripararsi, a meno di non portarseli dietro, con evidente fastidio del passeggero costretto a tenerli in mano.

    Così la Citroen DS3 Cabrio vira verso una soluzione meno originale, uniformandosi a quanto fatto da Fiat. I montanti restano al loro posto ed è la capote a posizionarsi su tre modalità differenti. Si può scegliere di ritagliarsi una porzione di cielo solo sui sedili anteriori, oppure, allargare l’orizzonte ai passeggeri dietro, fino a decidere di abbattere interamente la capote lasciandola ripiegare sul bordo del bagagliaio.
    I tempi con cui queste operazioni si completano sono compresi tra gli 11 e i 16 secondi, rispettivamente per aprire la capote solo sull’abitacolo o interamente. L’assenza di complicati leveraggi consente di poter fare tutto fino a 120 km/h, ben oltre i tradizionali 50 orari cui siamo abituati con le cabrio vere e proprie.

    Il bagagliaio non viene troppo penalizzato, poiché il vano resta immutato se considerato lo spazio fino alla cappelliera: si perdono solo 40 litri, passando da 285 a 245. Sarà possibile l’apertura anche con la capote abbassata, visto che lunotto e carrozzeria sono stati pensati per aprirsi indipendentemente l’uno dall’altro.

    Stilisticamente è la stessa DS3 che abbiamo imparato a conoscere, con le luci a led diurne anteriori e posteriori, mentre le dimensioni resteranno ferme a 3 metri e 45 centimetri di lunghezza.

    Quattro le motorizzazioni disponibili. Si parte con l’1.2 Vti 82 cavalli benzina, poi ci sarà il millesei aspirato da 120 cavalli e quello turbo Thp da 156. Uno solo il diesel, pulitissimo con appena 99 g/km di Co2 emessa: 1.6 e-Hdi 90 cavalli con cambio sequenziale 6 marce. I prezzi spaziano tra i 18.800 euro (1.2 Vti Chic) e i 25.450 euro (1.6 e-Hdi Sport Chic), con le vendite aperte già da questo mese.

    C4 Picasso, evoluzione nello stile

    Resterà fedele al tradizionale montante anteriore sdoppiato, soluzione ideale per garantire visibilità in manovra senza se e senza ma. Messa da parte questa peculiarità, la nuova Citroen C4 Picasso cambierà radicalmente volto, proponendosi sul mercato con un frontale decisamente più aggressivo.
    Merito dei gruppi ottici a sviluppo orizzontale e sdoppiati. Merito dell’integrazione con la sottile calandra che andrà a occupare l’intero muso. Chi l’ha detto che una monovolume non possa e non debba essere anche affascinante?
    I designer francesi hanno lavorato per modificare l’aspetto compassato della serie precedente e, sebbene dalle foto spia si intraveda ben poco, il risultato finale (presentazione al Salone di Ginevra 2013) dovrebbe proporre parzialmente le forme viste sulla Honda Civic, dove gruppi ottici e calandra sono posizionati su un unico elemento orizzontale.

    La C4 Picasso avrà una “ferita” sottilissima, dentro la quale verranno ospitate le luci a led, mentre poco in basso troveremo un proiettore sempre orizzontale ma di dimensioni maggiori. La presa d’aria sul paraurti sarà trapezoidale e con andamento smussato ai bordi, oltre a proporre delle prese d’aria alle estremità. Colpiscono anche gli sbalzi all’apparenza ridotti, sia all’anteriore che al posteriore, mentre non le dimensioni dovrebbero confermarsi intorno ai 4 metri e 50 centimetri di lunghezza.

    La commercializzazione avverrà a partire da luglio 2013, prima nella variante 5 posti, poi in quella Grand Picasso 7 posti, presumibilmente da settembre.

    Vedi anche su Alla Guida

    Nuove auto 2013

    Nuove auto elettriche 2013

    Nuove auto a metano 2013

    Nuove auto a GPL 2013

    Nuove auto ibride 2013

    Nuove monovolume 2013

    Nuove Citycar 2013

    Nuove Berline 2013

    Nuove Cabrio e Spyder 2013

    Nuove Station Wagon 2013

    Nuove Supercar 2013

    Nuove utilitarie 2013

    Nuove Fiat 2013

    Nuove Mercedes 2013

    Nuove Alfa Romeo 2013

    Nuove BMW 2013

    Nuove Toyota 2013

    Nuove Opel 2013

    Nuove Ford 2013

    Nuove Renault 2013

    Nuove Dacia 2013

    Nuove Audi 2013

    Nuove Citroen 2013

    Nuove Skoda 2013

    1075

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto nuoveCabrio e spiderCitroenCitroen C4 PicassoCitroen DS3Monovolume
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI