NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuove moto 2014: prezzi e modelli in uscita [FOTO e VIDEO]

Nuove moto 2014: prezzi e modelli in uscita [FOTO e VIDEO]

Focus sulle novità moto 2014

da in Moto 2017, Moto Nuove
Ultimo aggiornamento:
    Ducati all'Eicma 2013: tutte le novità presenti

    Parliamo ora delle nuove moto del 2014. Il mantra della crisi purtroppo è una delle variabili costanti del settore automotive. Statistiche alla mano, però, è possibile rilevare alcune significative variazioni nei trend di vendita rispetto agli anni passati. Nel segmento Gennaio-Maggio 2014 sono state immatricolate 29.804 moto, che equivalgono ad un sostanzioso +6,74% rispetto all’anno precedente. Ciò è sintomatico di un mercato in ripresa, in cui è forte la domanda a dispetto di una variegata offerta. Il 2014, infatti, è un anno ricco di spunti per gli amanti dei motocicli. I produttori hanno saputo rimpolpare strategicamente la gamma prodotti, inserendo diversi modelli in grado di catalizzare l’attenzione degli appassionati del settore. Passiamo, dunque, in rassegna le principali novità del comparto moto.

    Aprilia Caponord 1200

    Dopo tanta attesa l’Aprilia Caponord 1200 è oggi realtà. Trattasi di un’endurona dotata di un bicilindrico a V di 90° capace di 125 CV e 11,7 kgm di coppia, estremamente dotata anche sul profilo dell’elettronica, grazie ai controlli più tradizionali come il Ride by Wire (tre mappe selezionabili, Sport, Touring, Rain), l’ABS (tarabile su due livelli e disinseribile) e l’ATC (Aprilia Traction Control, regolabile). Degni di nota anche il nuovo ADD (Aprilia Dynamic Damping) che permetta una taratura delle sospensioni in funzione del percorso, della guida e del carico a bordo e l’ACC (Aprilia Cruise Control) che consente di settare la velocità senza agire sul gas. Prezzo 13.500 €.
    Aprilia RSV4 Factory

    Aprilia RSV4 Factory 2014

    L’Aprilia RSV4 Factory/R ABS è un pezzo pregiato della casa di Noale. Una moto incredibilmente performante, al punto di essere la regina delle maxi sportive. Cinque mondiali superbike l’hanno trasformata di fatto in un due ruote iconico. Il cuore pulsante della moto è costiuito da un grintoso V4 di 65°, 4T, raffreddamento a liquido e distribuzione bialbero 16V che genera 184 CV, mentre la coppia arriva ora a 117 Nm, anche per merito di un impianto di scarico ridisegnato e della nuova elettronica. Prezzo 18.810 €.
    Aprilia Tuono V4 R ABS

    Aprilia Tuono V4 R ABS 2014

    Sempre in tema di superbike, l’Aprilia Tuono V4 R ABS è indubbiamente un altro profilo meritevole di attenzione. Nel performante telaio in alluminio alberga un possente motore V4 da 170 CV, il cui funzionamento è esaltato da pneumatici Pirelli ad hoc, e limitato da freni Brembo, abs, controllo di trazione e controllo anti-impennata. Prezzo 16.230 €.
    Benelli BN600R

    Benelli BN600R 2014

    Benelli BN600R è la testimonianza che lo storico marchio sia “always on the run” verso nuovi e importanti traguardi. Questo modello nasce a Pesaro, mentre la componentistica ha una provenienza ibrida (Italia e Europa). La moto in questione risulta essere ottima per chi vuole approcciarsi ad un due ruote che risulti piacevole alla guida. Il propulsore quattro cilindri da 600 cc garantisce prestazioni regolari ed interessanti. L’optimum per chi ama sentire la moto e portarla con maestria ad altri “regimi”. Prezzo 6.690 €.
    Benelli BN302

    Benelli BN302 2014

    Benelli BN302 è una moto essenzialmente destinata ai giovani, e a coloro i quali voglioni gustarsi un due ruote senza compromessi pur essendo alle prime armi. Il propulsore è un due cilindri in linea 4 tempi, alimentato ad iniezione elettronica, con distribuzione a doppio albero a camme in testa e quattro valvole. La potenza massima è di 37 CV (27kW) a 11.500 giri/min, mentre la coppia massima si attesta su 27 Nm (2,75 kgm) a 9.000 giri. Il prezzo non è al momento noto, visto che verrà immessa sul mercato nella seconda metà del 2014.
    Benelli BN600GT

    Benelli BN600GT 2014

    La Benelli BN600GT guarda in tutto e per tutto al comparto turismo. Basta guardare ai 27 litri di capacità del serbatoio, all’evidente carenatura, alla nuova sella e alle nuove piastre porta pedane per il passeggero. Nonostante la differente vocazione, Il propulsore è il medesimo della sorella “R”, cioè un quattro cilindri in linea quattro tempi, raffreddato a liquido. Genera un valore di potenza massima di 82 CV (60 kW) a 11.000 giri/min e una coppia massima di 55 Nm a 8.000 giri. Anche in questo caso il prezzo non è noto, dato che il mezzo verrà commercializzato nella seconda metà dell’anno
    Beta RR Enduro

    Beta RR Enduro 2014

    La Beta è il tempio dell’enduro. L’intera gamma è votata all’off-road. Il modello di punta è la classica RR Enduro, disponibile in varie motorizzazioni (RR 250 2T, RR 300 2T, RR 350 4T, RR 400 4T, RR 450 4T, RR 498 T). Per il 2014 sono diverse le innovazioni riguardante il comparto motore. Sulle due tempi da 250 e 300 cc è arrivato un nuovo carter frizione con spia del livello olio integrata, nuova valvola di scarico e nuovo silenziatore. Per i 4T, invece, le modifiche sono rappresentante da un nuovo pistone, dal contralbero modificato con nuovi cuscinetti e dal diverso trattamento termico per gli alberi del cambio. Totalmente aggiornata anche la ciclistica in tutte le componenti interne, in modo da garantire maggior assorbimento e scorrimento. Prezzi: RR 250 2T 8.050 euro, RR 300 2T 8.050 euro, RR 350 4T 8.920 euro, RR 400 4T 8.920 euro, RR 450 4T 8.920 euro e RR 498 4T 8.970 euro.
    Bimota BB3

    Bimota BB3 2014

    La Bimota BB3 è il modello di punta della casa tedesca, e gode di un propulsore BMW. La moto è spinta da un quattro in linea 999 cc da ben 193 CV a 13.000 giri/min e 112 Nm a 9.750 giri/min, completo di frizione antisaltellamento ed elettronica di livello come controllo di trazione, antiwheelie, ABS e quickshifter. Di pregio anche la ciclistica, con telaio a traliccio in tubi in acciaio al cromo-molibdeno con piastre laterali in lega leggera, abbinato a un forcellone in lega leggera. Le sospensioni Öhlins risultano essere completamente regolabili, mentre i freni Brembo comprendono pinze da gara monoblocco GP4 RX. Prezzo 34.900 €.
    Bimota DB11VLX

    Bimota DB11VLX 2014

    Bimota DB11VLX è un quid novi di primo piano, essendo la prima moto al mondo con compressore volumetrico di serie. Il motore genera 191 CV a 9.750 giri e 14,6 kgm a 7.750”. Ciò crea di fatto un paradosso. Le prestazioni, infatti, sono in linea con quelle dei competitors nonostante l’innovativo compressore. Tuttavia questo “controsenso” è figlio di una precisa scelta aziendale, per cui si è cercato di contenere le straripanti prestaizoni del mezzo al fine di garantire maggiore affidabilità e sicurezza. Prezzo da definire.
    BMW R 1200 RT

    La BMW R 1200 RT si presenta con un interessante novità: il boxer ad aria è rimpiazzato da quello raffreddato a liquido. Il motore da 125 CV a 7750 giri e 125 Nm a 6.500 giri, affine a quello della GS, riceve una maggiore massa per volano e alternatore e garantisce maggior resa ai bassi regimi. Sostanziosa anche l’elettronica, composta da controllo automatico della stabilità, cambio elettroassistito (optional), sistema Hill Start Control per facilitare le partenze in salita e dall’immancabile ABS di serie. Prezzo: 18.200 €.
    BMW S 1000 R

    A ben guardare la nuova BMW S 1000 R appare lampante un’evidente novità. La grintosa superbike bavarese si “è spogliata” delle carene ed è divenuta una super naked. Ciò nonostante il peso complessivo è superiore di 5 kg rispetto al passato. Il motore è un quattro cilindri 160 CV a 11.000 giri e 112 Nm di coppia massima a 9.250 giri. Sostanziosa, anche in questo caso, l’elettronica. La S 1000 R di serie è dotata di controllo della stabilità ASC affiancato da due modalità di guida, Rain e Road e dal Race-ABS. Insieme agli optional DTC (Dynamic Traction Control) e al pacchetto Sport, è possibile selezionare la modalità di guida Pro composta da Dynamic e Dynamic Pro. Prezzo: 12.900 €.
    BMW R 1200 GS Adventure

    BMW R 1200 GS Adventure 2014

    La BMW R 1200 GS Adventure è la super enduro per eccellenza della casa teutonica. Più alta di 10 mm rispetto alla GS 1200 e con un’escursione allungata di 20 mm, questo modello conferma in toto la propria vocazione da bolide off-road. Il nuovo look della moto pone in risalto un parabrezza più grande e regolabile con l’apposito volantino, mentre i deflettori supplementari (flap) e i paramani migliorano sensibilmente la resa rispetto a vento e intemperie. Prezzo: 17.450 €.
    BMW K 1600 GTL Exclusive

    BMW K 1600 GTL Exclusive 2014

    Più lusso e più tecnologia per la BMW K 1600 GTL Exclusive, oggi più che mai sinonimo di turismo ad alto livello. La moto monta il consueto sei cilindri in linea 1600 cc, capace di 160 CV e 175 Nm di coppia, inserito nel telaio doppia trave in alluminio a culla. Dynamic Traction Control, Hill Start Control, che agevola le ripartenze in salita, è l’ABS di serie sono gli elementi caratteristici dell’elettronica. Riguardo le novità di pregio, si segnalano il cruscotto, che sfoggia ora strumentazione ridisegnata con superfici cromate. La nuova antenna della radio ed una sella dotata di una diversa conformazione con braccioli e schienale riscaldabile. Prezzo: 30.400 €.
    BMW R 1200 R Dark White

    BMW R 1200 R Dark White 2014

    BMW R 1200 R “Dark White” è in soldoni una nuova variante cromatica del modello già noto. Il motore è il boxer da 1170 cc e 110 CV con doppio albero a camme in testa (DOHC) in grado di sviluppare una coppia massima di 119 Nm a 6000 giri/min. Le altre novità riguardano dettagli di natura estetica: verniciatura ‘Light White’ per la livrea, il telaio coloro grigio ‘Asphalt Grey’, l’involucro dell’assale posteriore e forcella triangolare in ‘nero opaco’ e i tubi della forcella anteriore Telelever in nero anodizzato. Prezzo: 14.100 €.
    BMW R nine T

    BMW R nine T 2014

    BMW R nine T è una delle nuove leve del costruttore bavarese. Una grintosa roadster che monta il già noto motore boxer nella variante bialbero con raffreddamento misto aria-olio, capace di erogare 110 CV a 7.500 giri. Inedito anche il telaio, composto da quattro parti modulari e in grado di accogliere una forcella tradizionale in luogo del classico Telelever. Altro elemento caratteristico consiste nella possibilità di configurare la moto secondo i gusti del rider. E’ possibile rimuovere all’uopo la struttura posteriore della sella, rendendo di fatto la nine T una sorta di monoposto. Anche lo scarico risulta configurabile. Il terminale Akrapovic può essere privato dei db killer per accentuarne le sonorità prodotte. Prezzo: 15.530 €.
    Borile B450 Scrambler

    Borile B450 Scrambler 2014

    Borile B450 Scrambler rappresenta un “unicuum” nel suo genere. Una moto moderna che guarda al passato e lo reinterpreta a proprio piacimento. La filiera produttiva è artigianale, ma la componentistica è di livello. Il motore monocilindrico è realizzato con termica Ducati (pistone, testa e cilindro sono quelli della 1100 EVO) e garantisce delle prestazioni in linee con le produzioni degli altri marchi. Il peso contenuto (appena 130 kg) rende la B450 una moto agile e scattante nonché particolarmente idonea a chi ama affrontare curve e tornanti di una certa rilevanza. Prezzo: 12.500 €.

    CR&S Duu “Ghe n’è minga”

    La CR&S Duu “Ghe n’è minga” è una rivisitazione della più nota Duu in serie limitata (appena 25 esemplari prodotti). La peculiarità di questa versione è riscontrabile nel telaio verniciato che fa da contrasto con le restanti parti lasciate grezze. Il motore è il consueto V2 di 52° S&S ad aste e bilancieri raffreddato ad aria portato a una cilindrata di 2.200 cc. Prezzo: da definire.
    Ducati Monster 1200

    Ducati Monster 1200 2014

    Tradizionale ma al contempo rinnovata. Questo il profilo della nuova Ducati Monster 1200. Il propulsore è un Testastretta 11° DS Desmo da 1198 cc a 4 valvole per cilindro, raffreddato a liquido, alimentazione a iniezione (gli iniettori dirigono il getto direttamente sul retro surriscaldato della valvola di aspirazione), corpi farfallati Mikuni con Ride-by-Wire, frizione a bagno d’olio con funzione antisaltellamento e servo assistenza, sistema di scarico con valvola elettronica e due candele per cilindro. Presente di serie anche l’ABS. Sul piano estetico la novità è rappresentata dal traliccio più compatto, dal faro schiacchiato e dalla coda corta. Eliminate di netto le piastre laterali. Prezzo: 13.490 €.
    Ducati 1199 Superleggera

    La Ducati 1199 Superleggera racchiude in se l’apoteosi del concetto di esclusività. Prodotta in 500 esemplari ha un costo di 66.000 €. Il carattere distintivo è il peso ridottissimo (155 kg) a fronte di interventi mirati come telaio, cerchi e parte del motore in magnesio; scarico, molla e viteria in titanio; carrozzeria e telaietto posteriore in carbonio e per finire serbatoio in alluminio. Il motore è ancor più grintoso rispetto alla Panigale R, essendo in grado di generare 200 cv a 11.500 giri.
    Ducati 899 Panigale

    Supersportiva e streetbike. In ciò si concretizza il titolo di “supermid” attribuito alla Ducati 899 Panigale. ll nuovissimo motore Superquadro di 898cc si presenta con alesaggio e corsa dimensionati per garantire un’ottima erogazione di potenza, capace di sviluppare 148CV (109kW) con una coppia di 10.1kgm. Il propulsore, estremamente fluido in accelerazione è un elemento strutturale del nuovo telaio monoscocca, in grado di assicurare un ottimo rapporto peso/potenza in forza di un peso a secco pari a 169 kg. Prezzo: 15.990 €.
    Energica Ego

    Energica Ego 2014

    Energica Ego è l’esempio lampante delle nuove frontiere del motociclismo. Trattasi di una moto elettrica perfettamente in linee con le classiche moto termiche. Le prestazioni, infatti, rasentano quelle erogate da una 600 supersport. Il motore è un sincrono a magneti permanenti raffreddato a olio, mentre la potenza erogata è pari a 100 kw con coppia massima pari a 195 Nm.

    Il telaio è costituito da un traliccio a tubi con forcellone in alluminio. L’impianto frenante è composto da dischi Brembo, mentre le sospensioni sono fornite da Marzocchi e Ohlins. Autonomia da 150 a 200 km a seconda della velocità di marcia. Prezzo: 22.000 €.
    Harley-Davidson Fat Bob 2014

    Harley Davidson Fat Bob 2014

    Harley-Davidson Fat Bob 2014 è un concentrato di novità. Le linee compatte e chopped del nuovo parafango posteriore, l’angolazione delle sospensioni e le grafiche diagonali applicate al serbatoio e l’inedite marmitte a taglio obliquo conferiscono alla moto una nuova conformazione. La forma e il rivestimento della sella sono invece più comodi e sportivi. In tutto ciò il colore nero regna incontrastato, andando di fatto a rimpiazzare l’effetto cromato. Il motore è un Twin Cam 103 (1690 cc) montato su supporti elastici, in grado di erogare 132 Nm di coppia a 3500 giri e cambio a 6 marce. Prezzo: 17.100 €.
    Harley-Davidson Street 750

    Harley sì, ma per tutti i portafogli. L’ Harley-Davidson Street 750, prodotta in India, mantiene per larghi tratti i caratteri dominanti del costruttore pur presentando diverse novità da attenzionare. Il motore è un inedito V60°, con raffreddamento a liquido, 4 valvole per cilindro, monoalbero in testa, 6 marce. Presente anche una variante 500cc che non verrà commercializzata in Italia. Il prezzo è al momento top secret, anche se si presume un’autentica inversione di tendenza rispetto alla norma. Si parla, infatti, di una moto h-d low-cost da 7500-8500 €.
    Honda CBR300R

    Honda CBR300R 2014

    Piccola e grintosa ma pur sempre CBR. La nuova Honda CBR300R presenta numeri da non sottovalutare, soprattutto in relazione ai competitors. Il propulsore è un monocilindrico di 286 cc, con compressione di 1,7:1 e alesaggio per corsa di 76 mm x 63 mm. L’alimentazione è a iniezione, il raffreddamento a liquido, la distribuzione è a 4 valvole con doppio albero in testa. Il motore sviluppa una potenza dichiarata di 22,7 kW, a 8.500 giri, mentre la coppia annovera un picco di 26,98 Nm a 7.250 giri La moto ha un peso complessivo di 164,2 kg in ordine di marcia. Prezzo: da definire.
    Honda CFR250R

    Honda CFR250R 2014

    Honda CRF250R è il prodotto di punta del comparto cross del marchio nipponico (che comprende anche la 450). Questa preminenza è dovuta al fatto che il modello in questione è stato significativamente rinnovato, a cominciare dal motore. La combustione è ottimizzata tramite un pistone più compresso (il rapporto di compressione è aumentato da 13,2:1 a 13,5:1) e alla testata con condotti di aspirazione e scarico di recente rielaborazione. Aggioranto anche il sistema di iniezione elettronica PGM-FI. Nuovo anche l’ammortizzatore Show e l’ergonomia del mezzo, che conta su convogliatori, fianchetti, sella e serbatoio affusolati e snelli. Prezzo: 8.865 €.
    Honda Gold Wing F6C

    Honda Gold Wing F6C 2014

    L’Honda Gold Wing F6C è la versione custom della più nota sport tourer 6 cilindri. I dati tecnici sono pressochè uguali al modello base, mentre sensibili sono le differenze in termini estetici. Il look ricalca in toto la vocazione da power cruiser, con un anteriore massiccio dominato dal motore e dal sistema di raffreddamento a radiatori laterali cinti da vistosi convogliatori. Sensabile, inoltre, la riduzione di peso, che si attesta su 341 kg. Prezzo: 21.700 €.
    Honda CB1100

    Honda CB1100 2014

    Honda CB1100 e CB1100EX sono le nuove varianti di uno degli evergreen dell’ “ala dorata”. Il primo modello ha conformazione classica, mentre il secondo è più affine ad una café racer. Le specifiche tecniche risultano grossomodo invariate rispetto al passato. Non mancano comunque gli elementi di “rottura”: il cambio a 6 rapporti, il faro anteriore rialzato di 25 mm; gli indicatori di direzione più piccoli e gli specchietti più larghi e la nuova strumentazione con indicatore di marcia inserita e computer di bordo. Prezzo: 11.250 € (versione classica) e 12.250 € (versione EX).
    Honda CB650F

    Novità sul fronte delle medie naked. Honda CB650F e CBR650F presentano un motore inedito 4 cilindri in linea di 649 cc (alesaggio per corsa 67×46 mm, prima 67 x 42,5 mm) che offre una potenza massima di 87 CV a 11.000 giri e una coppia massima di 63 Nm a 8.000 giri. Altrettanto inedito il telaio doppio trave in acciaio con piastre di irrigidimento forgiate, accoppiato a un nuovo forcellone in alluminio. Le due versioni presentano peraltro i medesimi dati tecnici, sebbene CBR650F abbia un peso maggiore di 3 kg. Prezzo 7.300 € (CB) e 8.100 € (CBR).
    Husqvarna TC300 Factory Racing

    Husqvarna TC300 Factory Racing 2014

    Le moto da cross ed enduro del listino Husqvarna sono per forza di cose affini a quelli KTM. E comunque non presentano delle novità sbalorditive rispetto agli anni passati. Ciò che stupisce, invece, è un altro modello: la nuova Husqvarna TC300 Factory Racing. Una 300 da cross realizzata su base KTM con telaio in acciaio al cromo con struttura a trave centrale e sospensioni WP. Va specificato che il modello in questione sarà disponibile, fino a nuovo ordine, solo per competizioni sportive.
    Kawasaki Z1000

    La nuova Kawasaki Z1000 2014 segna una linea di demarcazione netta rispetto ai modelli passati. La nuova variante è stata concepita con un look duro e aggressivo. Il serbatoio ricurvo unito al codino spiovente e a un musetto basso contribuiscono a rendere una visione d’impatto forte . Il motore quattro cilindri rivisto nella mappatura e negli alberi a camme la Z ora ha più CV e coppia del precedente e vanta ottime prestazioni su vari regimi di marcia.La potenza massima è di 142 CV a 10000 giri e un valore di coppia di 111 Nm a 7300. Prezzo: 12.450 €.
    Kawasaki Z1000 SX

    Kawasaki Z1000 SX 2014

    La Kawasaki Z1000 SX rappresenta il non plus ultra del concetto di sport tourer concepito dalla casa di Akashi. Il nuovo propulsore è stato rivisto al fine di ottenere una risposta più pronta e diretta sui bassi. I CV complessivi sono 142, mentre l’erogazione beneficia delle migliorie apportate ai cornetti d’aspirazione, al diagramma di distribuzione, alle mappature della centralina e al terminale di scarico. Nuove anche le “sonorità” emesse, viste che le modifiche che hanno riguardato l’airbox. Prezzo: 13.390 €.
    Kawasaki KX450F

    Kawasaki KX450F 2014

    Regina del supercross, la Kawasaki KX450F si conferma ancora una volta tra le moto da cross più ambite. Le modifiche della variante 2014 hanno riguardato la forcella PSF (pneumatic spring fork), che sfrutta un particolare sistema di ammortizzamento ad aria compressa. Il rivestimento DLCsugli riduce l’attrito e contribuisce ad una corsa più fluida. Il motore è un monocilindrico raffreddato a liquido da 449 cc, che può contare sul pistone bridged-box, nuove tarature dell’ECU con tre mappature (standard, hard e soft) e un corpo farfallato da 43 mm. Prezzo: 8.860 €.
    Ktm 1290 Super Duke R

    Ktm 1290 Super Duke R 2014

    Ktm 1290 Super Duke R è un concentrato di innovazione e numeri da record. Il motore è in grado di erogare 180 CV a 8.870 giri, con una coppia di 144 Nm. Tradotto in numeri, questo moto raggiunge i 200 km/h in 7,2 con partenza da fermo. Interessante anche la parte elettronica che annovera tre mappature del motore (rain da 100 CV, street e sport), ABS sportivo, sistema anti impennata e controllo di trazione. Prezzo: 15.650 €.
    Ktm 1190 Adventure

    Esaminando la Ktm 1190 Adventure non si può non prendere atto della qualità complessiva del mezzo. Una moto grintosa e possente, ma al contempo mai ostica ed impegnativa. Certo, la potenza è notevole, ma è mitigata dal nuovo sistema integrato MSC Bosch, cioè Motorcycle Stability Control, incentrato sull’ultima versione di ABS che, unitamente ai sensori microelettronici, entra in azione sia nei rettilinei sia nelle pieghe più marcate assicurando una guida sicura e divertante anche ai riders più spericolati. Prezzo: 15.610 €.
    Ktm 250 EXC-F

    Ktm 250 EXC F 2014

    Ktm 250 EXC‑F è da molti anni una delle moto protagoniste del campionato mondiale E1 . Per il 2014, questo quattro tempi si presenta con un motore DOHC completamente nuovo che, rispetto al precedente, spicca per la coppia decisamente maggiore. Il peso senza carburante è pari a 105 kg. Prezzo: 8.995 €.
    MV Agusta Brutale 800 Dragster

    MV Agusta Brutale 800 Dragster 2014

    La MV Agusta Brutale 800 Dragster è in ordine di tempo l’ultima nata della casa italiana. Presenta una coda corsa che da ampio spazio al forcellone monobraccio ancor più in risalto rispetto al passato. Il motore è il noto tre cilindri 800 già montato su F3 e Brutale 800, con 125 CV a fronte di un peso complessivo di 167 kg. La velocità massima dichiarata è di 245 km/h. Ricca la dotazione elettronica, con taratura della centralina ottimizzata e tre mappature (Sport, Normal e Rain), più una personalizzabile dal piota mentre il controllo di trazione è regolabile su otto livelli e cambio elettroassistito. Prezzo: 13.490 €.
    Suzuki V-Strom 1000

    Suzuki V Strom 1000 2014

    Si dice Suzuki V-Strom 1000, si legge moto profondamente rinnovata. Il motore vanta una maggior cilindrata, da 996 a 1.037 cc (aumenta l’alesaggio di 2 mm), e una maggior potenza, da 98 a 100 CV. Aumentata anche l’erogazione, ben più sostanziosa ai bassi regimi. Sensibili variazioni riguardano anche la ciclistica. L’interasse (1.555 contro 1.535 mm: obbiettivo stabilità) è maggiore, ma il pivot del forcellone è stato avanzato; l’inclinazione del cannotto e l’avancorsa sono invece diminuiti per aumentare l’agilità. La vecchia forcella tradizionale è stata sostituita con una KYB a steli rovesciati completamente regolabile. Prezzo: 8.950 €.
    Suzuki GW250S

    Suzuki GW250S 2014

    Dopo essere stata presentata in Cina, e commercializzata in Asia, la Suzuki GW250S è sbarcata in Europa. La vocazione, pur essendo una moto, può essere considerata urban. La Inazuma 250 è un mezzo capace di districarsi nel traffico grazie alle ridotte dimensioni (1.430 mm di interasse e peso di 182 kg in ordine di marcia). Il motore è un bicilindrico fronte marcia di 248 cc 4T raffreddato a liquido capace di erogare 25 CV a 8500 giri/min e 22 Nm di coppia a 6500 giri, ed equipaggiato con cambio a sei marce. Prezzo: 4.000 €.
    Yamaha SR400

    Yamaha SR400 2014

    A distanza di quasi quarant’anni dalla prima presentazione torna in auge la Yamaha SR400. Il motore è un monocilindrico raffreddato ad aria con 2 valvole, con avviamento a pedale. Il “quid novi” sta nell’iniezione elettronica che rende fluida l’erogazione del motore e allo stesso tempo riduce i consumi. Come ogni classic che si rispetti, anche la SR è configurata in maniera tale da essere oggetto di varigate customizzazioni. Prezzo: 6.250 €.
    Yamaha XT1200ZE Super Ténéré

    Yamaha XT1200ZE Super Tenere 2014
    La Yamaha XT1200ZE Super Ténéré va ad affiancare il modello già esistente e comprende diverse novità degne di nota. Gli aggiornamenti al propulsore hanno riguardato l’aspirazione, le valvole di scarico, così come il disegno delle camme e una completa rimappatura della centralina. Ciò ha conferito 2 CV in più di potenza massima (che ora tocca i 112 CV a 7.250 giri), ma soprattutto un’erogazione più ricca. Nel comparto elettronico è stato evoluto il D-MODE (le mappe motore) con modifiche che interessano il setting per la città e per la guida più confortevole, ma anche quello destinato alla guida sportiva. Prezzo: 15.650 €.
    Yamaha YZ450F

    Yamaha YZ450F 2014

    Riveduta e corretta, torna a distanza di cinque anni una nuova versione della Yamaha YZ450F. A primo impatto spicca senza dubbio la nuova configurazione del mezzo. Lo scarico “abbarbicato” alle spalle del monoammortizzatore oggi è posto all’esterno del cilindro ed esce sul lato destro laddove raggiunge il terminale. Il serbatoio è posizionato indietro in modo da lasciare spazio alla cassa filtro nella zona del cannotto. Il motore è anch’esso di nuova foggia. C’è una nuova testa e un diverso basamento con relative modifiche interne che coinvolgono distribuzione, fasature, albero motore, circolazioni interne, cambio, frizione, pompa dell’acqua e ingranaggi. Prezzo: 8.690 €.

    4960

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Moto 2017Moto Nuove
    PIÙ POPOLARI