Nuove Station Wagon 2017: novità dei modelli SW, uscite e prezzi [FOTO]

Novità per quanto riguarda le nuove station wagon 2017 in uscita in Italia. Dai restyling di Skoda Octavia alle inedite Opel Insignia Sport Tourer e Hyundai i30. Si vocifera sulla presunta Giulia Sportswagon.

da , il

    Scopriamo le Nuove Station Wagon 2017: prezzi e novità. Le amano soprattutto coloro che hanno una famiglia con una buona quantità di figli, oppure coloro che hanno bisogno di tanto spazio in macchina, o quelli che prediligono la praticità. Negli ultimi anni le station wagon hanno sopravanzato nelle vendite le sedan, o meglio le berline a tre volumi, anche perché le recenti generazioni di SW hanno abbinato lo stile alla praticità e risultano sicuramente come una scelta ben ponderata per fare un investimento nel campo delle quattro ruote. In questo anno 2017, da poco iniziato, potremo vedere delle interessanti novità, perché molti costruttori hanno pensato di fare le cose per bene, così la competizione per lo scettro della SW più venduta sarà ancora più dura. Ma andiamole a scoprire meglio.

    Alfa Romeo Giulia Sportwagon

    Sì, avete letto bene. Sembra proprio che le voci di tanti di voi siano effettivamente state ascoltate. Sono stati in tanti a chiedere la versione station wagon della Giulia fin dai primi momenti. Anche se inizialmente sembrava che non si dovesse fare, sembra che adesso sia stata effettivamente approvata ed entrata in fase di ingegnerizzazione. Lo stile dovrebbe, bene o male, ricalcare quello dei render che vedete qui nella gallery, quindi con un’ampia condivisione con la Giulia berlina ed un posteriore classico e sportivo. La gamma motori sarà esattamente la stessa della Giulia berlina. Il debutto? Si parla di fine 2017, quindi tenete gli occhi aperti perchè a breve potremmo vedere i primi muletti su strada.

    Hyundai i30 Wagon

    La berlina l’abbiamo vista dal vivo al Salone di Parigi 2016, ora i tecnici del Costruttore coreano sono al lavoro sulla variante station wagon. Recentemente è stata infatti paparazzata la Hyundai i30 Wagon con la carrozzeria camuffata per confondere le idee sul come sarà la linea definitiva. L’esemplare in questione è stato fotografato nei pressi di un aeroporto tedesco ed ha anche il frontale coperto, anche se sarà molto simile (se non uguale del tutto) a quello della berlina.

    Jaguar XF Sportbrake

    Lo scorso ottobre, i dirigenti della casa britannica avevano espressamente annunciato l’arrivo nel 2017 della nuova versione proprio della Jaguar XF Sportbrake. La familiare naturalmente accompagnerà la sorella berlina. La nuova XF vedrà l’ingresso per la prima volta della trazione integrale. Si tratta di una scelta tecnologica globale, perché la marca del giaguaro ha annunciato di voler dotare tutti i propri modelli di una versione a quattro ruote motrici. Avere in casa la Land Rover porta notevoli benefici addizionali. L’elettronica di gestione della 4×4 inglese prende il nome di Intelligent Driveline Dynamics, tecnologia inaugurata sulla sportivona F-Type. Sfruttando le possibilità offerte dall’informatica attuale, allo stesso modo di molte altre case, la Jaguar XF integrale manterrà in condizioni di guida normale la trazione sulle sole ruote posteriori, per trasferirla davanti quando serve e nella giusta quantità. La XF punterà molto anche sul diesel, grazie alle ultime versioni degli ottimi Ingenium. Disponibili un 2.0 da 163 o 180 cavalli ed un 3.0 da 300 cavalli. Oltre naturalmente alle motorizzazioni a benzina che montano il V6 3.0 a compressore volumetrico con potenze di 340 e 380 cavalli. Per quanto riguarda il design della XF Sportbrake, le foto spia mostrano un posteriore all’apparenza un po’ più sportivo rispetto alla generazione attuale. Non si sa quando avverrà la presentazione. Alcuni dicono Ginevra, altri Francoforte.

    Mazda 6 Wagon

    Come per la versione berlina, la generazione in listino di Mazda 6 Wagon nasce nel 2012 e l’ultimo aggiornamento di stile l’ha ricevuto nel Febbraio del 2015. Ora è pronta per il Model Year 2017 ed arrivare quindi in listino con tre diversi allestimenti, non ci sono novità per le motorizzazioni ma viene abbinata la trazione integrale. L’equipaggiamento di serie si arricchisce e sono disponibili con questo MY 2017 inediti optional e pacchetti che ne vanno a dare un’appeal da auto di categoria superiore.

    Mercedes Classe E All-Terrain

    Presentata nel 2016, si offre al pubblico nel 2017. E’ la “allroad” di casa Mercedes, Classe E All-Terrain. Variano gli angoli caratteristici per l’impiego sugli sterrati, cambia l’altezza da terra, rivisto lo stile per proteggere la carrozzeria dal pietrisco. La station wagon guadagna tutti gli accorgimenti classici di un modello con trazione integrale, sospensioni pneumatiche e quella dote tipica delle tuttoterreno premium di essere grandi stradiste su asfalto e ottime compagne d’avventura su sterrato.

    Opel Insignia Sports Tourer

    L’ammiraglia della Casa di Rüsselsheim sarà disponibile ovviamente anche nella variante familiare che riprenderà alcune soluzioni stilistiche viste nel prototipo Opel Monza Concept svelato nel 2013. Aumenta lo spazio a bordo sia per i sedili posteriori che per il baule. Migliorate le finiture e la cura negli assemblaggi, all’interno arriva un sistema di infotainment di ultima generazioni. Ancora nessuna informazione sui motori, la vedremo nella seconda metà del prossimo anno. Il telaio consentirà un risparmio di peso che arriverà fino a 175 kg. Sarà disponibile anche col cambio automatico ad 8 rapporti, inizialmente riservato alla variante a trazione integrale.

    Peugeot 308 SW

    A quasi tre anni dal lancio commerciale la Peugeot 308 cambia volto. Si mostra infatti attraverso foto spia (scovate dai colleghi di Motor.es) il muletto di una Peugeot 308 SW con il paraurti anteriore ed altri dettagli estetici camuffati, segno che il brand del Leone sta rifacendo il look alla media in gamma, fortunata nelle vendite tanto da berlina due volumi quanto da station wagon.

    C’è una grande possibilità che questo facelift ricalchi molto quello visto nell’estetica del modello di 308 Sedan lanciato al Salone di Pechino 2016.

    Skoda Octavia Wagon RS

    Poche le modifiche estetiche alla Octavia Wagon che con il restyling riceve un frontale con gruppi ottici sdoppiati ed una mascherina ristilizzata. Più sostanziose invece le modifiche per migliorarne l’utilizzo di tutti i giorni. Se dentro l’attenzione viene attirata dal nuovo sistema di infotainment con schermo touchscreen da 9.2 pollici di diagonale. Più difficili da individuare le altre modifiche che possiamo riassumere nella nuova luce nel vano bagagli, utilizzabile come torcia portatile ed i portabibita ridisegati per consentire l’apertura tramite una sola mano delle bottiglie. Interessante la possibilità di memorizzare sulle tre chiavi della vettura le varie impostazioni di clima, posizione dei sedili elettrici (se presenti) e molto altro. Invariata la meccanica con il 1.4 TGI da 110 cavalli che arriverà un pò dopo.

    Skoda Octavia Wagon Scout

    Restava un solo tassello da “uniformare” alle scelte stilistiche introdotte su Skoda Octavia restyling. La versione Scout si aggiorna e adotta il nuovo frontale, che non lascia certo indifferenti con la controversa soluzione dei fari sdoppiati. Proiettori full led, di tipo adattivo, si sposano con la calandra dalla cornice cromata. Ma le novità sulla Skoda Octavia Scout, quelle che la differenziano dalla normale Combi station wagon sono altre. E’ il modello pensato per affrontare senza difficoltà i fondi sterrati, una all-road proposta da un marchio generalista, tra le poche alternative ai marchi premium.

    Volvo V60

    Volvo V60

    Per chiudere il cerchio dei restyling in merito alla famiglia “60″ la Volvo ha pianificato anche l’introduzione di una nuova Volvo V60, che in Italia e paesi come Francia e Germania dovrebbe suscitare un appeal decisamente più positivo rispetto la variante berlina. Così come successo tra S90 e V90 la differenza si limiterà essere quasi esclusivamente sulla coda, più lunga ed alta per la “V” e capace di un bagagliaio di maggiori dimensioni, mentre interni e motorizzazioni dovrebbero mantenersi allineati con la versione a tre volumi.