Opel Vectra VXR Quattro: decisamente sportiva

da , il

    Opel Vectra VXR Quattro: decisamente sportiva

    E? questa la nuova Opel Insignia, in sostituzione della Vectra, andata in pensione e che vedrà la luce l?anno prossimo anche in versione VXR, potenziata, per mettersi in diretta concorrenza con la Audi S4, anche se ancora la si denomina Vectra VXR.

    La vettura sarà equipaggiata con un motore turbo benzina a 6 cilindri e diesel a trazione integrale. La VXR presenta diversi punti di contatto con la competitors più vicina dell?Audi, ma ad un prezzo più basso, visto che la vettura dovrebbe costare intorno a 35.000 euro, circa. Vedremo la strepitosa sportiva il prossimo mese di luglio, al Salone dell?Auto di Londra, anche se la vettura dovrebbe entrare in commercio dopo circa un anno e mezzo dalla sua presentazione.

    La Insignia deriva dalla versione GTC che avevamo già avuto modo di ammirare al Salone di Ginevra di quest?anno, tuttavia non si può non notare che la VXR, aggiunge un look decisamente più sportivo e agguerrito rispetto alla versione di partenza, fatto che dovrebbe avvicinarla a quella parte di pubblico che privilegia auto del genere e che, a questo punto, non avrà che l?imbarazzo della scelta fra le diverse proposte dei vari marchi in vendita.

    Particolari che non sfuggono agli sguardi degli appassionati, la grande calandra contraddistinta da generose prese d?aria che nel contesto conferiscono alla vettura un anteriore deciso e robusto. Nuovi e gradevoli i nuovi paraurti, che, tra l?altro, incorporano anche i fari fendinebbia, così come nuovo e il profilo dei gruppi ottici anteriori.

    D?effetto le fiancate, a rimarcare lo spirito sportivo della vettura, in questo a renderla più sportiva provvedono i cerchi in lega leggera di dimensioni generose, visto che giungono a 19 pollici di diametro. Ben accordata anche la parte posteriore grazie ad un generoso spoiler e ai doppi scarichi gemellati inox. Gli interni riprendono gli stessi motivi sportiveggianti che sono dell?insieme della vettura, dove si spazzia dai sedili in pelle di particolare disegno molto prossimo a quelli utilizzati nelle vetture da competizione, alla strumentazione e alle manopole, di un caratteristico colore rosso che non può non cogliere l?attenzione dell?osservatore.

    Da segnalare che, a sottolineare lo spirito della vettura, provvede il grande assetto di guida della stessa che, fra l?altro, si avvale di sospensioni e ammortizzatori regolabili elettronicamente in modo da scegliere l?assetto più consono alle condizioni stradali in quel momento affrontate.

    La Insignia VXR si avvarrà di un motore a benzina di 2,8 litri di cilindrata a 6 cilindri turbo che godrà della potenza degli oltre 300 cavalli di cui dispone e che le consentono accelerazioni brucianti, 5 secondi e mezzo per passare da 0 a 100 orari, permettendole, anche, di raggiungere una velocità massima intorno ai 270 km/h. Interessante anche la versione turbodiesel da 2,9 litri di cilindrata a 6 cilindri. Per tutti è disponibile un cambio a 6 marce manuale.

    Da segnalare, infine, la grande attenzione, da parte del costruttore dell?intrattenimento a bordo, visto che la vettura, oltre a dotarsi di sofisticati e potenti impianti radio/CD/MP3, si avvale della tecnologia Bluetooth e dell?innovativo sistema radar e video in grado di stabilire le condizioni globali del traffico ad una certa distanza prestabilita ed a sorvegliare la strada, scongiurando un eventuale scontro con vetture con auto che precedono la vettura in moto, cui si aggiungono, gli utilissimi, radar parcheggio che agevolano le manovre.