Pagani Zonda distrutta a 320 km/h sulla A10

Un giovane tedesco si è schiantato a bordo della propria Pagani Zonda da 1,2 milioni di Euro sulla A10

da , il

    pagani zonda incidente

    Quella che si vede nella foto è una Pagani Zonda da 1,2 milioni di Euro. Lo avreste mai detto? Eppure è così che K. S., un giovane tedesco di 28 anni residente nel Principato di Monaco, ha ridotto la sua hypercar sulla A10, nei pressi di Spotorno. Il ragazzo e la fidanzata sono riusciti a venir fuori dalle lamiere accartocciate dell’auto praticamente illesi e questo è il lato positivo della notizia. L’aspetto negativo è che si tratta della stessa persona a cui lo scorso aprile era stata comminata una forte multa perché viaggiava a folle velocità sulla sua Lamborghini Gallardo. Recidivo, dunque.

    La Polizia Stradale ha dichiarato che la Pagani Zonda viaggiava a oltre 320 km/h al momento dello schianto. Il ragazzo, dopo aver effettuato alcuni sorpassi a folle velocità, ha perso il controllo della supercar andando in testacoda. Dopo aver picchiato a destra, l’auto ha perso una ruota ribaltandosi e andando a terminare la sua corsa contro il guard rail dal lato opposto.

    A K. S. è stata ritirata la patente, ma i suoi guai non finiscono qui. Posto che non abbia particolare interesse nel fatto di aver perso 1,2 milioni di Euro in una carambola del genere, il giovane si vedrà recapitato il conto da parte di Autostrada dei Fiori che ha dichiarato la propria intenzione di ottenere il risarcimento dei danni provocati dalla Pagani Zonda.

    La considerazione che viene da fare in questi casi è che, a parte la dubbia efficacia delle multe comminate a chi si può permettere di buttare milioni in questo modo, si può passare anni a trovare il modo di sensibilizzare le persone ad una guida responsabile, ma finché ci saranno persone così i rischi saranno sempre altissimi per tutti.