Peugeot al Motor Show 2007, primi nel mondo: ecco perchè è l’auto scelta da miss Italia

da , il

    Peugeot al Motor Show 2007, primi nel mondo: ecco perchè è l’auto scelta da miss Italia

    Quando abbiamo visitato lo stand Peugeot, nei giorni del Motor Show 2007 dedicati alla stampa,siamo stati, da subito, colpiti dall?affabilità dei responsabili della Casa francese e dalla professionalità dimostrata nell?affrontare ogni problematica afferente ai modelli ed a tutto ciò che orbita nel mondo dell?auto, in generale, anche relativamente ad altri marchi.

    Ma ciò che ci ha di più colpiti è stata la dedizione e quel senso di malcelata soddisfazione che proviene dall?amore per il lavoro svolto che, come avremo modo di vedere in questa completa galleria di foto che accludiamo, giunge da molto lontano, dalla Tipo 3, in particolare, che i numerosissimi visitatori che affollano il Motor Show 2007, avranno modo di ammirare in questi giorni, ripercorrendo la storia di questo modello che circolava nelle strade italiane nel 1893.

    Ma se dietro ogni cosa c?è una storia, quella della Peugeot è ricca di contenuti, gli stessi che continuano a solcare e sottolineare i progressi della Casa francese testimoniata dai vari modelli e proposte che Peugeot ha portato alla rassegna bolognese e che conviene guardare, toccare per rendersi conto di quanto importante sia stata e continua ad essere questa Casa automobilistica nel mondo dei motori.

    Lo testimonia, ad esempio, il pick up Durisotti pensato per trasportare attrezzature sportive proprio grazie al fondo in teck del cassone; risultato, chi pratica sport nautici è accontentato.

    E che dire di Bipper Tepee, il veicolo commerciale realizzato dal gruppo PSA Peugeot Citroen e Fiat insieme nello stabilimento turco a Bursa. Simpatia, agilità e versatilità è ciò che trasmette Bipper all?osservatore, gli stessi che ci suggerisce Peugeot e che riteniamo siano quanto mai azzeccati per inquadrare Bipper nell?ambito dei veicoli commerciali amplificati dagli spazi di cui è capace il veicolo e da quell?alone di anticonformismo un po? fuori dai soliti concetti di un?auto pensata per il lavoro e non solo, insomma, un modo per mettere d?accordo la necessità di lavorare con quella di pensare positivo, senza trascurare gli aspetti gioiosi della vita, gli stessi concetti espressi da Beep Beep, la concept car pensata quasi esclusivamente per lo sport.

    E immaginando lo sport ci vengono in mente le linee slanciate e accattivanti della 207 Super 2000 che ha vinto due rally internazionali prestigiosi, Ypres e Sanremo, dopo quello del Salento.

    Tornando ad auto più? ?normali?, ricordiamo le piccole della Peugeot, si pensi alla 107, presente in tre esemplari e alla 206, in versione Enfant Terribile.

    Tante le novità nello scenario della 207:

    La SW Outdoor, indirizzata ad una clientela maggiormente orientata verso l?avventura, l?evasione ed ad un modo di essere più dinamico. Dotata di tetto panoramico in vetro, esternamente si differenzia dalla 207 SW per una maggiore distanza dal suolo, i cerchi in alluminio ?Outdoor? abbinati a pneumatici specifici Bridgestone Turanza di dimensione 205/55R16, una nuova linea di cintura della carrozzeria, di colore grigio composta da parafanghi allargati con codolini, da fascioni sottoporta e da ?scivoli? sottoparaurti che ricordano l?universo delle 4×4, i vetri laterali seconda fila oscurati.

    Una versione 207 Energie, Serie Speciale lanciata proprio al Motor Show con carrozzeria 3, 5 porte e SW con motori benzina (1.4 da 75 e 90 cavalli) e HDi (1.4 68 cavalli per la berlina, 1.6 90 cavalli per la SW).

    E, ancora, la concept-car 207 Le Mans Series, serie speciale limitata, in 500 esemplari numerati, che sfrutta le potenzialità del motore THP da 175 cavalli in vendita a partire dal 2008.

    Così come non si può non notare la presenza della 1007, pensata e immaginata per le donne, per via di una certa gentilezza di forme e contenuti e che vedremo consegnata a Miss Italia proprio nelle giornate del Salone; la particolare 1007 in questione, sarà una 1007 Happy 1.4 HDi, grigia con fasce ?rosa Cotonella? e con un inedito kit Cameleo rosa.

    Più in là, è la volta di 308 negli allestimenti Comfort e Premium, oltre alla versione 3 porte, commercializzata da fine anno.

    Un posto particolare spetta alla concept-car 308 RCZ, una coupé 2+2, a tre volumi, già a Francoforte per il suo stile moderno, originale e ben proporzionato.

    Di fianco a lei, la 308 Prologue, che pone le basi per la prossima 308 SW che sarà commercializzata nel corso del prossimo anno. Ricordiamo che non mancano le proposte in ambito all?alimentazione alternativa come, 308 Ibrida Diesel (prima vettura a lanciare l?accoppiata turbodiesel-motore elettrico che sarà commercializzata entro il 2010);

    Ancora è presente la 308 BioFlex (il suo 2 litri utilizza il superetanolo E85, composto da una miscela con il 15% di benzina senza piombo e l?85% di etanolo di origine agricola, anche questa, la vedremo il prossimo 2008) ed, infine, dulcis in fundo, la 308 Biodiesel con motore HDi che utilizza miscele di gasolio con un quantitativo di estere di olio vegetale fino al 30%, risultato, abbattimento dell’aliquota di CO2 in ragione del 18% .

    Detto ciò, diamo spazio alla fantasia visitando la ricca galleria di foto propostaci da Peugeot sia per chi in questi giorni sta assistendo allo svolgersi delle giornate dell?importante rassegna emiliana, sia per quelli che invece non han potuto o voluto intervenire a questi giorni di festa dei motori e non solo.