Peugeot BB1 in mostra all’Expo di Shanghai

All'esposizione universale di Shanghai Peugeot unisce il futuro ai 200 anni della sua storia, con la presentazione della city car elettrica supercompatta Peugeot BB1: 4 posti in soli 2,5 metri

da , il

    Peugeot BB1

    Dal 14 luglio al 15 agosto, nel corso dell’Expo di Shanghai, la casa costruttrice francese presenta la Peugeot BB1, risposta innovativa ed ecologica alle esigenze future della mobilità urbana. Nell’anno del suo 200° anniversario l’azienda associa così la sua storia al futuro, con una nuova identità e la nuova firma istituzionale mondiale Motion & Emotion. Chi si recherà al padiglione Peugeot nella città cinese potrà esplorare i tre poli proposti dal marchio automobilistico francese: uno dedicato ai 200 anni della sua storia, uno all’automobile con la scelta dell’elettromobilità, ed uno dedicato agli scooter.

    L’esposizione sulla mobilità elettrica occupa una superficie di ben 180 metri quadrati. «Il marchio – che si appresta a commercializzare Peugeot iOn, spiega una nota dell’azienda – è, e rimane, il primo costruttore mondiale di veicoli elettrici (in volumi) e la presenza di VLV, prestato dal Museo de l’Aventure Peugeot per l’esposizione universale, testimonia che quest’interesse non è proprio recente».

    La presenza della supercompatta city car Peugeot BB1 è la concretizzazione dell’idea secondo cui il futuro sarà caratterizzato da diversi livelli di elettrificazione dell’automobile. La piccola quattro posti elettrica da 2,5 metri conclude così un tour mondiale che l’ha vista presentata al pubblico a Francoforte, Parigi, Londra, Bruxelles, Milano, Madrid e Rio de Janeiro, con il Challenge Bibendum.

    «Con la sua architettura e il suo stile di rottura, la sua tecnologia avanzata, dotata di motori-ruote e batterie agli ioni di litio – afferma Peugeot – BB1 trova naturalmente posto nello scrigno dell’esposizione universale di Shanghai, della quale simboleggia il tema di una mobilità e di uno sviluppo sostenibile per le città di domani».