Peugeot Epure scoperta a Parigi

da , il

    Peugeot Epure scoperta a Parigi

    Sarà una delle tante rivelazioni che vedremo all’imminente Salone di Parigi, parliamo di una concept car di Peugeot, la 207 Epure che, verosimilmente, verrà trasformata subito dopo la presentazione parigina, in vettura definitiva al Salone di Ginevra dell’anno prossimo.

    Il nome, Epure, è la chiave di lettura della filosofia della Peugeot con questa concept, una vettura con mire ecologiche, visto che la Epure utilizza un propulsore elettrico con batterie fuel cell di ultimissima generazione.

    Originale il design di questa piccola cabriolet che, vista dall’alto, per la presenza globale del colore bianco, da un effetto… motoscafo, ma dubitiamo che la Casa francese la voglia commercializzare di questo colore sia all’interno che all’esterno.

    La Epure, che altro, comunque non è che la 207 CC, utilizza la soluzione per il tetto ormai entrata nella consuetudine delle roadester, tetto rigido retrattile elettrico, un modo per apprezzare in un’unica auto i vantaggi di una “aperta”, misti a quelli, nello specifico, di una piccola berlina “chiusa”.

    I posti, sulla carta sarebbero 4, ma riutilizzare la vecchia definizione di 2+2 non sarebbe sbagliato, visto che di fatto i veri posti in quest’auto sono due e quelli posteriori possono tranquillamente essere considerati solo di fortuna.