Porsche contro Greenpeace

Porsche contro Greenpeace
da in Auto sportive, Blocco traffico, Curiosità Auto, Porsche, Porsche Cayenne, Porsche Panamera
Ultimo aggiornamento:

    I manifesti che testimoniano la polemica fra Porsche e Greenpeace

    Fulmini e saette fra l’associazione ambientalista, Greenpeace e la Casa automobilistica Porsche, accusata dalla prima di costruire auto inquinanti e d’alto impatto ambientale.

    Non si è fatta attendere la risposta secca di Porsche, che ha citato numeri su numeri per suffragare la propria posizione e, in generale, quella delle proprie vetture. Innanzitutto c’è da dire, affermano alla Casa automobilistica tedesca, che, fatto 100 l’inquinamento ambientale, quello relativo all’auto non supera il 12% e che dunque la responsabilità di Porsche in questo è al di sotto dell’0,1% in fatto di emissione di CO2. Ma non è tutto, proprio le sportive Porsche immetterebbero nell’aria la quantità più bassa di CO2 per cavallo di potenza e, come se non bastasse, Porsche, sta applicando una politica volta alla diminuzione del 20% delle emissioni inquinanti in un programma che guarda anche al futuro, visto che si parla di raggiungere questo ambito traguardo entro il prossimo 2012 .

    E che dire, poi, del lancio, da parte della Casa tedesca, della propria vettura ibrida con consumi dell’ordine dei 9 litri ogni 100 chilometri di percorrenza, così lontani dalla filosofia costruttiva risalente a decenni fa, quando l’auto sportiva era sinonimo di grandi consumi ealti livelli inquinanti. Un programma che vede proprio impegnata Porsche nell’obiettivo di ridurre drasticamente l’impatto ambientale negli anni, se solo si pensa che le emissioni di CO2 diminuiscono dell’1,7% all’anno, che la Casa è impegnata a costruire, come già in parte fatto, motori che sfruttino biocarburanti, che la Cayenne sfrutta una percentuale di questi carburanti in ragione del 25%, che la Panamera avrà motorizzazione anche ibrida.

    Insomma, ci viene da chiedere, dove Greenpeace abbia preso questi dati che, stando così le cose appaiono falsi, o, quantomeno, inesatti, tant’è che, in ultimo, la Porsche s’è apprestata a esporre grandi manifesti che racchiudono tutti i dati snocciolati fin’adesso e la scritta: “Cari amici di Greenpeace: Porsche è meglio di quello che pensate. Ma la buona notizia è che Davide, che ha battuto Golia, era stato sottovalutato…”

    Ma l’umorismo, quello efficace, fatto di freddure e battutine ad hoc, non era anglosassone?

    409

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportiveBlocco trafficoCuriosità AutoPorschePorsche CayennePorsche Panamera
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI