Promozioni auto: ecoincentivi in scadenza

Promozioni auto: ecoincentivi in scadenza

Insomma, la lista è davvero lunga e, come detto in premessa, non tiene conto di eventuali sconti offerti direttamente dalle Case costruttrici; resta tuttavia una riflessione da fare; se confrontiamo il costo di una city car ed il relativo ecoincentivo di 1

da in Incentivi Auto, Promozioni auto nuove
Ultimo aggiornamento:

    Parlando di incentivi per la rottamazione e di ecoincentivi per vetture ecologiche, aumentati da 1.500 euro fino a 5.000 euro, non è scritto da nessuna parte che lo Stato proroghi di un anno tali provvidenze anche per il prossimo 2010, dunque, gli interessati a sostituire l’auto faranno bene ad affrettarsi.

    Vediamo rapidamente quali possibilità offre il mercato con alcuni modelli che beneficiano al meglio degli incentivi, ricordando che sovente le Case automobilistiche pur di aumentare le vendite considerano la possibilità di aggiungere uno sconto incondizionato con quello rappresentato dagli sconti statali.

    Chevrolet Matiz

    Cominciamo con Chevrolet Matiz, una vettura che prima di altre s’è presentata ultrascontata ad un prezzo davvero stracciato, infatti, se si opta per il modello in versione bi-fuel, benzina/GPL, con motore di 800 cc. di cilindrata con consumi pari a 13 chilometri di percorrenza con un litro di carburante e 119 grammi di CO2 emessa ogni chilometro e con un motore di 800 cc. di cilindrata, beneficia di 3.500 euro di ecoincentivi e viene posta così in vendita a 6.900 euro .

    Nuova Fiat 500

    Non esiste invece la versione bi-fuel per la nuova Fiat 500 che col motore Euro 5 di 1.300 cc. di cilindrata benzina che consente percorrenze prossime ai 20 chilometri con un litro di carburante ed emissioni di 119 gra/km di Co2 riceve incentivi per 1.500 euro col risultato che la vettura viene venduta a 15.250 euro.

    Suzuki Alto

    Interessante è anche quanto avviene con la Suzuki Alto che nella nuova versione, rispetto a quella che va a sostituire conserva solo il nome. La vettura si dota di un motore di un litro di cilindrata con percorrenze in fatto di consumi di 23 chilometri al litro ed emissioni pari a 93 grammi per chilometro di CO2; il risultato è un’auto che beneficia di uno sconto di 3.500 euro e dunque costa 6.650 euro.

    Renault Twingo

    Anche la Renault Twingo che si presenta con una vasta di motori riceve ottimi incentivi, tant’è che la vettura monta un motore di 1.150 cc.

    di cilindrata con consumi che conservano percorrenze di 17 chilometri e mezzo ed emissioni di 135 grammi al chilometro di CO2 grazie ai 3.000 euro di ecoincentivi costa 9.700 euro.

    Dacia Sandero

    Degna di nota è la proposta di Dacia Sandero che già parte da un prezzo davvero contratto e, volendo, è anche prevista con impianto bi-fuel, benzina/GPL, da 1.400 cc. di cilindrata con percorrenze in fatto di consumi di oltre 14 chilometri litro ed emissioni di 135 grammi al chilometro di CO2, il tutto ad un prezzo che al netto dei 3.000 euro di ecoincentivi costa 6.000 euro.

    Vediamo ancora più rapidamente gli altri modelli degni di nota ai fini dell’acquisto alla luce degli incentivi previsti per queste vetture.

    Grazie allo sconto di 3.500 euro rappresentato dagli ecoincentivi la Hyundai I20 costa 9.350 euro, la Fiat Grande Punto bi-fuel, benzina/metano, ad esempio, riceve uno sconto di 5.000 euro ed ha un prezzo di 10.700 euro, la Ford Fiesta bi-fuel riceve uno sconto di 3.500 euro ed il prezzo giunge a 10.400 euro.

    Insomma, la lista è davvero lunga e, come detto in premessa, non tiene conto di eventuali sconti offerti direttamente dalle Case costruttrici; resta tuttavia una riflessione da fare; se confrontiamo il costo di una city car ed il relativo ecoincentivo di 1.500 euro, base, previsto in caso di rottamazione, come ad esempio accade alla Opel Agila che costa 10.550 euro e che con lo sconto giunge a 9.050 euro, ci si accorge che in percentuale per quest’auto lo sconto sarà stato del 15% circa; ma se confrontiamo il tutto con un’altra auto incentivata, come potrebbe accadere ad esempio alla berlina Audi A3 che costa 25.000 euro e che con lo sconto giunge a 23.500 euro, ci accorgiamo che in questo caso la diminuzione percentuale sul prezzo di vendita sarà stata pari ad un risicato 6% e più sale il prezzo dell’auto più la percentuale dello sconto si abbassa; questo non sembra per nulla ragionevole!

    747

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Incentivi AutoPromozioni auto nuove
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI