Salone di Parigi 2016

Renault cambio automatico su tutta la gamma: come funziona l’EDC a doppia frizione

Renault cambio automatico su tutta la gamma: come funziona l’EDC a doppia frizione

    Dal 1965, anno durante il quale Renault introdusse il primo cambio automatico della sua storia, l’utilizzo di questo sistema per “liberare le mani” del conducente dall’aggravio dal cambio marcia è aumentato sempre più, fino a raggiungere un ruolo preponderante in alcuni segmenti, oggi. Renault ci crede, così parte il tour #AbsoluteDrive.

    L’evoluzione dello sviluppo tecnico di Renault ha portato all’adozione di un cambio automatico a doppia frizione, denominato EDC: Efficient Dual Clutch. Il sistema è disponibile praticamente su tutta la gamma anche se in configurazioni differenti, sia in termini di marce sia in termini di posizionamento del doppia frizione. Le sigle dei cambi nell’universo del brand francese sono quattro, due indicanti un doppia frizione a secco e due per un doppia frizione a bagno d’olio: del primo tipo fanno parte il DC0-6 (6 rapporti) montato su Twingo ed il DC4-6 (6 rapporti) montato su Captur, Clio, Clio RS, Kadjar e Megane con motori a benzina, mentre del secondo tipo sono il DW6-6 (6 rapporti) che equipaggia Talisman nelle versioni berlina e station wagon ed Espace, mentre il DW5-7 (7 rapporti) lo troviamo sulle versioni diesel di Kadjar, Megane, Talisman, Talisman Sporter ed Espace.

    Considerando le enormi percentuali di clienti che hanno scelto questo tipo di trasmissione, soprattutto nei segmenti alti dove si è arrivati ad avere picchi dell’80% delle Talisman e del 93% delle Espace che sono state preferite con i rispettivi cambi automatici, Renault ha deciso di spingere i clienti a provare in prima persona questa tecnologia, poichè ci sono ancora persone che non ne conoscono i benefici: quale metodo migliore potrebbe “convincere” i clienti se non una prova su strada a contatto direttamente con l’EDC? Così parte da Fregene il tour #AbsoluteDrive.

    Uno dei punti chiave per capire i benefici che può offrire un cambio automatico come l’EDC sta nel capirne in primis il funzionamento. Il termine “doppia frizione” indica l’effettiva esistenza di due frizioni, che gestiscono due alberi secondari collegati uno alle marce pari ed uno alle dispari: questo permette di avere una marcia inserita ed “in presa”, con la successiva già selezionata e per avere la quale bisogna semplicemente staccare una frizione ed attaccarne un’altra. Operazione, quella di attacco e stacco frizione, che viene eseguita del tutto automaticamente con dei motorini, così come è automatica la scelta della marcia sulla base della valutazione di una serie di parametri che arrivano dai sensori sul motore, i pedali, la centralina e via discorrendo.

    Abbiamo avuto modo di provare stesso su strada le possibilità che il cambio EDC offre alla clientela. Il principale vantaggio è prorio quello di avere le mani sempre attaccate al volante in qualsiasi occasione, senza quindi preoccuparsi di dover scalare una marcia in caso di emergenza, ma a questa possibilità fa da contraltare il confort: il passaggio da una marcia all’altra è dolce e senza “scalini” di sorta, fattore che su auto importanti come Talisman ed Espace è la chiave di volta per eventuali clienti business. Manca solo il feeling sportivo dato dalla possibilità di adottare i paddle posti dietro al volante, presenti solo sulle versioni RS, ma per i quali Renault ha qualche progetto per il futuro…

    La carovana di auto Renault toccherà ben 6 località italiane, una per weekend fino a metà agosto, e porterà alla mercè di tutti gli interessati ben 7 modelli, tutti disponibili per dei test drive e che offrono una panoramica completa di cosa voglia dire avere un cambio automatico su qualsiasi segmento offerto del brand francese. Partnership ufficiale dell’evento sarà radio RDS.

    Le tappe del tour

    9/10 luglio – La Nave – Fregene 16/17 Luglio – Beach Village – Lignano Sabbiadoro 23/24 Luglio – Lido di Camaiore 30/31 Luglio – Papeete Beach – Milano Marittima 6/7 Agosto – Porto San Giorgio 13/14 Agosto – San Vito lo Capo

    753

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI