Richiami Auto: il presidente della Toyota fa outing

Richiami Auto: il presidente della Toyota fa outing

E così in un Paese in cui per la vergogna ci si suicida, speriamo non lo faccia anche Akio Toyoda, presidente della Toyota che, tuttavia, senza per fortuna preannunciare gesti inconsulti fa outing e ammette le colpe dell’azienda con una dichiarazione ripresa interamente

da in Berline, Richiami Auto, Toyota, Toyota Prius, Toyota Yaris
Ultimo aggiornamento:

    Il presidente della Toyota

    Non neghiamolo…. ha destato scalpore e anche sconcerto l’ondata di richiami auto che ha coinvolto alcune vetture della Toyota, non certo perché sia disonorevole che una Casa reciti il mea culpa e ammetta le proprie defaillance, anzi, ciò è indice di serietà per una Casa automobilistica; quanto per il fatto che il richiamo riguardante vetture Toyota, Yaris, Prius, Corolla era tutt’altro che innocuo per la sicurezza stradale, ma sopratutto parliamo di un richiamo gigantesco, visto che come minimo di discute di ben quattro milioni di vetture.

    E così in un Paese in cui per la vergogna ci si suicida, speriamo non lo faccia anche Akio Toyoda, presidente della Toyota che, tuttavia, senza per fortuna preannunciare gesti inconsulti fa outing e ammette le colpe dell’azienda con una dichiarazione ripresa interamente.

    “Io, Akio Toyoda, sono profondamente dispiaciuto per gli inconvenienti e la preoccupazione causata ai nostri clienti e ad altri dai nostri recenti richiami su più modelli e più regioni. Oggi, dal momento che molte persone hanno espresso il loro senso di disagio, mi rendo conto della necessità di condividere con voi le seguenti cose “Come Toyota ha rilevato ieri, le nuove Prius che adesso si trovano nelle concessionarie includono un miglioramento. Per le Prius già nelle mani dei clienti ho dato disposizioni per trovare una soluzione il più presto possibile.

    Una volta che una decisione verrà presa informeremo il pubblico”.

    La dichiarazione prosegue ed in effetti fa trasparire tutta la drammaticità delle parole del numero uno della Casa giapponese quando confida alla stampa come tutta l’incresciosa vicenda sia in netta antitesi rispetto alla filosofia del marchio che, invece da sempre e soprattutto da quando Akio Toyoda è Presidente, s’è adoperata per scegliere i migliori manager e mettere al centro del rapporto il cliente quale figura centrale. “ Tuttavia, continua il Presidente, proprio noi quelli che avremmo dovuto trasmettere ai clienti l’attrattiva delle nostre automobili, abbiamo trasmesso preoccupazione. Me ne rammarico più di ogni altra cosa”.

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BerlineRichiami AutoToyotaToyota PriusToyota Yaris
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI