Richiami auto: tocca a 1 milione e mezzo di auto GM

Richiami auto: tocca a 1 milione e mezzo di auto GM

General Motors dovrà richiamare quasi 1 milione e mezzo di auto tra Buick, Chevrolet, Pontiac e Oldsmobile per via di una perdita d'olio che potrebbe provocare un incendio al vano motore

da in Buick, Chevrolet, General Motors nuove, Pontiac, Richiami Auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Buick Regal

    L’onda dei richiami auto colpisce un altro colosso automobilistico americano. Questa volta è General Motors a essere stata invitata dalla NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration) a richiamare un cospicuo numero delle sue auto. Per via di una potenziale perdita che potrebbe portare al pericolo di incendio delle vetture, infatti, GM dovrà richiamare 1 milione e mezzo di auto tra Buick, Chevrolet, Oldsmobile e Pontiac. Le riparazioni necessarie saranno effettuate dai tecnici GM senza costi per gli automobilisti.

    I modelli interessati dalla misura sono Buick Regal dal 1997 al 2003; Chevrolet Lumina, Monte Carlo e Impala dal 1998 al 2003; Oldsmobile Intrigue dal 1998 al 1999; e Pontiac Grand Prix dal 1997 al 2003. Sono in totale 1.497.516 le vetture che dovranno rientrare da tutto il nord America, tutte alimentate da un motore 3.8.

    Oldsmobile Intrigue
    Secondo la casa costruttrice su alcuni di questi modelli si sarebbe verificata una perdita d’olio dal motore in caso di frenate brusche.

    Il liquido si potrebbe depositare sugli scarichi e potrebbe prendere fuoco. Le fiamme sarebbero poi facilmente appiccate alla cavetteria delle candele e di lì si potrebbero estendere a tutto il vano motore.

    La riparazione richiesta prevede la sostituzione del contenitore di questi cavi, che attualmente è di plastica. Ad oggi la General Motors ha reso noto di essere a conoscenza di cinque incendi causati da questo difetto.

    310

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BuickChevroletGeneral Motors nuovePontiacRichiami AutoSicurezza Stradale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI