Riforma sistema autostrade: No a colpi di mano sulle tariffe contro i diritti dei cittadini

Riforma sistema autostrade: No a colpi di mano sulle tariffe contro i diritti dei cittadini
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Autostrada

    Cittadinanza attiva da la propria opinione sulla riforma del sistema delle autostrade, che è utile apprendere, ciò in quanto, la preoccupazione che alberga nell’animo di tutti, alla vigilia di tali importanti riforme, è l’interesse dei cittadini e quanto quest’ultimi ci guadagnano o perdono da tali manovre, da qui, l’augurio dell’importante Associazione difesa dei consumatori: “No a colpi di mano sulle tariffe contro i diritti dei cittadini”

    Ci auguriamo che la proposta del Governo sul nuovo sistema di calcolo delle tariffe autostradali sia approvata così come è senza subire stravolgimenti” dichiara Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva. “In questo modo verrebbe finalmente superato l’attuale sistema che è sbilanciato a favore delle società concessionarie, in termini di aumenti delle tariffe e di scarse garanzie che le risorse destinate agli investimenti siano poi effettivamente utilizzate per questi nei tempi e nelle modalità previste.
    L’aumento dei costi per gli automobilisti senza ricevere niente in cambio ci porta ad esprimere il pieno sostegno alla proposta messa a punto dal Ministro Di Pietro nell’articolo 12 del Decreto Legge in discussione al Parlamento. Il vero punto per cui ci batteremo è che anche nel sistema autostradale bisogna tener conto dell’interesse dei cittadini e non solo delle società per azioni”.

    Cittadinanzattiva apprezza particolarmente che sia stata inserita nel nuovo testo dell’articolo 12 la previsione che lo schema di convenzione unica sia esaminato con le associazioni dei consumatori.

    Siamo contrari invece – conclude Trincia – all’attribuzione all’Anas dei poteri propri di una Autorità di regolazione, come previsto nel decreto-legge. Chiediamo al contrario una riforma profonda del sistema dei controlli attraverso la creazione di una Autorità di regolazione dei trasporti indipendente ed autorevole”.

    323

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI