Riley: potrebbe rinascere a Blackpool?

Riley: potrebbe rinascere a Blackpool e costruire un'auto sportiva derivata dalla MG SV Coupé

da , il

    allaguida.it - MG SV Coupé

    Negli ambienti giusti non si parla d’altro: le tristi vicende del marchio TVR e il suo destino tutt’ora incerto (ma, come abbiamo già detto, “potremmo” esibire un cauto ottimismo). Nella storia della factory britannica, Blackpool è stato il luogo dove per anni le straordinarie sportive inglesi sono venute alla luce, prima che lo storico impianto venisse chiuso e i dipendenti mandati, senza troppi complimenti, a spasso. Ma, ora, sembra che l’area del piccolo villaggio inglese si possa nuovamente “infiammare” di passione

    Riley è un marchio caro agli appassionati e alla storia dell’automobilismo inglese. Scomparso nel 1969 potrebbe tornare in attività e produrre una nuova macchina (sportiva, naturalmente). Secondo l’autorevole rivista inglese Autocar (che cita il Blackpool Gazette), William Riley sarebbe intenzionato a ridare lustro al marchio di famiglia, riproponendo, sotto diversi scudi, la sfortunata MG SV Coupé (sviluppata dalla MG Sport & Racing, divisione sportiva di MG), altro fuoco di paglia della scena automobilistica britannica, auto valida nelle premesse (telaio italiano, prodotto a Modena; carrozzeria in fibra di carbonio proveniente dall’isola di Wight, motore e cambio americani) ma che mai è riuscita (a causa anche delle difficoltà dell’azienda) a entrare in produzione “a regime” e a sistemarsi tra le concorrenti con qualche speranza di raccogliere successi. Nelle intenzione di Riley vi è il progetto di produrre 1.800 esemplari l’anno dal 2010, ricostruendo una valida struttura produttiva attingendo dalle maestranze (si parla di un centinaio di persone) provenienti dallo stabilimento TVR.