Rinspeed XchangE: l’auto che guida da sola, sconosciuto il prezzo [FOTO e VIDEO]

Rinspeed XchangE: l’auto che guida da sola, sconosciuto il prezzo [FOTO e VIDEO]

Il costruttore elvetico Rinspeed propone un'auto a guida autonoma caratterizzata da un'innovativa disposizione dello spazio interno

da in Auto 2014, Auto Elettriche, Auto nuove, Concept Car, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    Rinspeed XchangE, l'auto che si guida da sola

    Rinspeed XchangE, ovvero, l’ultima fatica che il costruttore elvetico ha presentato alla scorsa edizione del Salone di Ginevra. Delle auto che “guidano” da sole, della guida autonoma, si è scritto tanto, con il primo esperimento italiano condotto su strade pubbliche. Se e quando questa tecnologia diverrà la norma è difficile prevederlo, basti pensare ai risvolti collegati alle coperture assicurative (chi assicurerebbe un’auto non governata da un essere umano, affidandosi ciecamente alla perfezione dell’elettronica?).
    Quel che Rinspeed prova a dire, è qualcosa di ulteriore, l’evoluzione della logica: se le auto possono muoversi autonomamente, allora perché restare ancorati a uno schema di interni tradizionale?

    Qual è il bisogno di star seduti fronte marcia con il volante davanti a sé? Molto più utile ridefinire l’intera conformazione dell’abitacolo, sfruttando le potenzialità dell’automatismo. Sarà come avere a disposizione un proprio treno con tutti i confort, una business class da ritagliare sulle proprie esigenze, un ufficio viaggiante.

    Rinspeed XchangE, interni

    La modularità è prerogativa oggi delle monovolume, chiamate spesso a dover garantire spazio per i passeggeri o i bagagli, a seconda delle esigenze; la XchangE si focalizza sui passeggeri. Arrivano così i sedili anteriori che ruotano di 360° per creare un salotto con tanto di tavolino, un’altra prerogativa del concept riguarda il sistema di sterzo, perché avere l’ingombro del volante necessariamente a sinistra avrebbe reso impossibile la rotazione delle sedute: tutto risolto con la tecnologia by-wire, ovvero, il piantone viene sostituito dall’elettronica che attraverso degli impulsi mette in comunicazione volante e scatola sterzo. Va detto che la normativa italiana non consente ancora auto che siano prive di un collegamento meccanico tra volante e ruote, così l’idea di Rinspeed pur sfruttando il meglio delle recenti tecnologie avrebbe diversi nodi di omologazione da sciogliere.

    Rinspeed XchangE, guida autonoma

    Altro punto chiave del concept è legato all’infotainment e la produttività, perché senza l’impegno richiesto alla guida ci si può concentrare sulla produttività: schermi a scomparsa nella plancia, tastiere nascoste tra i sedili anteriori, assicurano tutto il necessario per lavorare in mobilità.
    La XchangE è un veicolo elettrico, sviluppato partendo da una Tesla – berlina tre volumi quattro porte – praticamente stravolta nella sua essenza.

    Basti guardare al tetto, realizzato in plexiglas e con 358 led chiamati a replicare i colori ambientali più rilassanti, perché la vivibilità interna passa anche da qui. E’ auto infarcita di schermi, a partire dalla striscia sulla plancia, estesa per tutta la larghezza dell’auto, poiché deve servire sia il guidatore a destra che quello a sinistra: 1 metro e 20 centimetri complessivamente sui quali riportare info tradizionali della strumentazione classica, e altre a complemento. Poi c’è un altro display centrale, mentre al posteriore svetta un televisore 32 pollici 4K, dedicato al relax dei passeggeri che desiderano farsi trasportare dall’auto.

    E’ modello iperconnesso, con la Rete attraverso il protocollo LTE e i servizi Cloud, oltre che con l’ambiente circostante, per muoversi in sicurezza e autonomamente.

    533

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2014Auto ElettricheAuto nuoveConcept CarVideo Auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI