Rolls-Royce 101EX, la classe è sempre britannica

da , il

    Rolls-Royce 101EX, la classe è sempre britannica

    Anche la Rolls-Royce presenta la sua concept al Salone dell’auto di Ginevra, la sua sigla un numero e due lettere, 101EX per un’auto destinata, ben presto, una volta divenuta definitiva, a far parlare di sé.

    Ma ciò accadrà, non perché di una Rolls si tratta, ma perché ci riferiamo ad una esclusivissima autovettura dalla forme innovative, per questo particolare marchio, una sorta di coupè fuori dalle normali forme entro le quali è sempre stato questo simbolo britannico, anche da quando di britannico conserva solo il nome.

    Anche la costituzione della vettura è mutata e l’alluminio fa da padrone sia per la carrozzeria che per il propulsore. Lo stesso che viene montato su quest’auto un 6,75 litri con 12 cilindri e 460 cavalli di potenza. Tuttavia, è questo è il segreto della Rolls, il design resta pervaso dalle classiche forme riconoscibili dal grande radiatore e lo splendore delle modanature lucide, quasi argentate.

    I cerchi sono generosi, di 21 pollici in lega leggera dalle forme e disegni accattivanti cui vanno gomme altrettanto importanti; 255/50 nella parte anteriore e 285/45 nella parte posteriore.

    All’interno è un susseguirsi di motivi tenui, colori soffusi e materiali pregiati. Si va dal legno di rosa alla quercia rossa, con le loro fragranze che si mischiano al cuoio dei sedili al punto che tutto si tramuta in un confort senza uguali e senza distinzione fra la zona anteriore e la posteriore. E poi, ancora alluminio per le cornici degli strumenti, per i doppi scarichi, per le maniglie. Insomma, un connubio senza paragoni, quando si parla di lusso senza mai cadere nel pacchiano, quando si intende parlare di classe, senza mai cadere nello scontato.