NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Safety tutor: 1 milione di multe ma dimezzati i decessi

Safety tutor: 1 milione di multe ma dimezzati i decessi

Sicurezza stradale: con il safety tutor oltre un milione le contravvenzioni elevate, ma è stato ridotto il numero degli incidenti stradali, dei feriti e dei morti sulle autostrade italiane

da in Autovelox e Tutor, Codice della strada, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    La polizia stradale, da pochi giorni, ha superato il milione di verbali di accertamento elevati, in quasi quattro anni, grazie ai rilievi remoti eseguiti con i tutor installati sulle autostrade italiane.

    A fronte di questa montagna di contravvenzioni la polstrada ha affermato che, almeno nelle tratte autostradali in cui gli occhi elettronici sono stati attivati da almeno un anno, il tasso di sinistrosità è drasticamente diminuito. In termini percentuali hanno stimato una riduzione del 22% del numero degli incidenti, del 25% di quello dei feriti e del 50% del numero dei morti.

    Cifre plausibili perché statisticamente è assodato che è l’eccesso di velocità la causa, o la concausa, della maggioranza dei sinistri, infatti la guida ad alta velocità è il comportamento che si cerca di reprimere con il sistema "safety tutor". Non sono sanzionati i conducenti che violano occasionalmente il limite di velocità, bensì coloro che tale limite lo oltrepassano con continuità e costanza. L’apparecchio registra (in qualsiasi condizione atmosferica) l’infrazione al superamento del limite medio di velocità, determinato considerando l’ora di partenza, l’ora di arrivo e i chilometri percorsi.

    Ovviamente, dato lo scopo deterrente per cui il tutor è stato concepito, della presenza di esso è dato avviso agli utenti con congruo anticipo e tramite delle maxi segnaletiche stradali, anche luminose.

    Inoltre, precisa la polizia di Stato, l’impiego del rilevatore elettronico determina un aumento della sicurezza stradale anche per altro verso, poiché consente alle pattuglie di dedicarsi ad altri servizi per salvaguardare maggiormente l’incolumità dei guidatori che transitano sulla rete autostradale.

    Ad ogni modo, se si tiene conto che la vigilanza mediante il safety tutor è iniziata nel 2005, e che le postazioni di controllo sono 250 (dislocate in 2.500 chilometri di tratte autostradali), il numero medio delle violazioni riscontrate da ciascun apparecchio è di circa tre al giorno [1.000.000 (i verbali) : 4 (gli anni) : 250 (le postazioni) : 365 (i giorni dell'anno) = 2,7].

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Autovelox e TutorCodice della stradaMondo auto
    PIÙ POPOLARI