Salone di Detroit 2010: Honda CR-Z Sport

La nuova Honda CR-Z ibrida ha debuttato al Salone di Detroit 2010

da , il

    Salone di Detroit 2010: Honda CR-Z Sport

    Dopo tante foto spia ecco la Honda CR-Z Sport, presentata al Salone di Detroit 2010. La linea è come ce la ricordavamo, originale, mediamente sportiva, molto japan. Si tratta di una eco friendly dal piglio vivace, appartenente alla famiglia delle coupé. E’ la prima auto dotata di tecnologia ibrida a montare un cambio manuale a 6 velocità. L’ispirazione che le ha dato vita è prettamente sportiva e il suo target è costituito dalle ultime generazioni. Parliamo di chi, anche scegliendo una vettura pulita, non intende rinunciare al divertimento.

    Al Salone di Detroit 2010 abbiamo potuto assorbire tutte le informazioni sulla nuova compatta giapponese. Le dimensioni sono quasi da città; la CR-Z è lunga 4,1 metri, più o meno quanto una Punto Evo. Rispetto alla Honda Insigh, sorella maggiore, è più piccola e agile.

    All’interno lo spazio non manca. Le batterie da 100 volt al nickel metal idrato sono nascoste sotto il cofano, mentre gli interni risultano piuttosto flessibili e funzionali. Come si può vedere dalle foto i sedili sono ribaltabili e i vani sottostanti sono utilizzabili per recuperare altro spazio.

    Vediamo cosa si nasconde sotto il cofano anteriore. Il sistema a propulsione ibrida si compone di un motore termico alimentato a benzina – 1,5 litri da 114 cavalli di potenza – e un motore elettrico ausiliario da 14 cavalli. In tutto la Honda CR-Z Sport è animata da 128 cavalli, che le regaleranno prestazioni da sportiva (non sono state ancora dichiarate). Emissioni contenute per l’ibrida giapponese – 117 grammi di CO2 al chilometro; stessa cosa dicasi per i consumi – 5 litri ogni 100 chilometri. La Honda CR-Z contempla tre modalità di utilizzo a seconda delle esigenze: Normal, Econ e Sport.

    Sarà commercializzata a partire dall’estate 2010.