Salone di Ginevra 2009: Spyker C8 Aileron

Al Salone di Ginevra 2009 non poteva mancare l'affascinante Spyker C8 Aileron, dopo i successi ottenuti con C8 Laviolette - l'auto di Sharon Stone in "Basic Instinct 2" e a giudicare dall'affluenza di pubblico accorso, è stato un vero successo

da , il

    Salone di Ginevra 2009: Spyker C8 Aileron

    Spyker, un?industria automobilistica olandese che va facendosi strada nel settore dell?auto per lo più esclusive ma ancora realizzate in forma quasi artigianale e che s?è fatta conoscere al meglio con la C8 Laviolette – l’auto di Sharon Stone in “Basic Instinct 2″, non finisce mai di stupirci.

    E per un marchio che fa a gomitate per farsi conoscere al meglio, quale migliore occasione poteva esserci se non il Salone di Ginevra 2009 dove ci risulta tali vetture olandesi siano andate letteralmente a ruba in fatto di consensi e foto che le ritraevano.

    Alla rassegna elvetica s?è fatta ammirare la Spyker C8 Aileron, che si è distinta per delle linee un po? audaci, riferite a quelle aeronautiche e con dimensioni di tutto rispetto, 4 metri e 62 centimetri di lunghezza, discretamente più grande della La violette.

    Ma la Spyker C8 Aileron non s?è fatta ammirare soltanto per via di un design audace, ma anche per effetto della potenza del propulsore adottato, di derivazione Audi, un 8 cilindri di ben 4,2 litri di cilindrata in grado di erogare 400 cavalli di potenza con cambio manuale o automatico ZF a sei marce.

    Interessanti i prezzi, almeno per chi se li puo? permettere, 190 mila euro per la versione con cambio manuale e 196 mila euro per l?automatica, ma se ci aggiungiamo ad esempio l?.IVA, almeno per quanto ci riguarda, potremmo giungere a superare abbondantemente i 230 mila euro!

    Foto tratte da: Quattroruote