Salone di Ginevra 2010: Italdesign Giugiaro Emas

La Italdesign Giugiaro Emas è la nuova city car proposta dalla partnership Italo-malese tra Giugiaro e Protom

da , il

    italdesign giugiaro emas

    Ecco svelata l’identità della piccola concept car di fattura italo-malese promessa dal nostro Giorgetto: la Italdesign Giugiaro Emas, che è l’acronimo di Eco Mobility Advanced Solutions.

    Che le soluzioni fossero avanzate nessuno lo aveva messo in dubbio. Non potremmo attenderci altro da una vettura che si preannuncia unica nel suo segmento. La parola Emas, svelata al Salone di Ginevra 2010, ha anche un altro significato, ovvero “oro” in malese, la lingua madre del partner di Italdesign, Protom.

    E’ la city car del futuro, o meglio, come specificato dallo stesso Fabrizio Giugiaro, “la Fiat Panda del futuro”: un auto economica, super versatile, pensata per i giovani e per la città.

    italdesign giugiaro emas salone ginevra

    La Italdesign Giugiaro Emas in più ha straordinarie doti ecologiche, racchiuse in 3,55 metri. All’interno tuttavia, come assicura la casa, si sta comodi come in un Suv, grazie al lungo passo e alle soluzioni di gestione dello spazio. Per alloggiare ottimamente le batterie in zona centrale, per esempio, il pavimento è rialzato. Al Salone di Ginevra 2010 troviamo tre versioni della city car italo-malese: la Emas Comfort a cinque porte, con quattro posti, la Emas Country, tre porte e cinque posti e la Emas City, tre porte e solo tre posti.

    Le prime due sono equipaggiate con propulsione ibrida, mentre la City con trazione elettrica plug-in. Con le tre versioni la casa ha voluto dimostrare che esiste la possibilità si mantenere una buona abitabilità anche cambiando l’alimentazione. Il motore termico è un tre cilindri da 1,2 litri, capace di erogare 51 cavalli, mentre il propulsore elettrico tocca l’apice dei 75 Kw di potenza.