Salone di Ginevra 2015: il meglio del resto [FOTO]

Salone di Ginevra 2015: il meglio del resto [FOTO]
da in Auto 2015, Auto nuove, Salone auto, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento: Lunedì 09/03/2015 18:04

    Il Salone dell’auto di Ginevra offre molti spunti e curiosità, perché oltre alle future vetture di serie che vengono presentate con tanto calore, c’è altro. Stiamo parlando di quelle concept particolari che non vedranno mai la luce, di quelle esibizioni di stile e basta, di quelle auto da vetrina e poco, di quegli esperimenti per migliorare il futuro dell’auto, o di quelle vetture prodotte in unico esemplare che finiranno nel garage personale di qualche fortunato magnate. Il salone è anche questo, perciò noi abbiamo deciso di fare una piccola rassegna del meglio del resto del Salone di Ginevra 2015, andiamo a dare un’occhiata.

    Quant F
    Quant F

    Quant è un’azienda creatrice di auto elettriche, e a Ginevra ha presentato la sua 1075 cavalli, la Quant F che ha delle vistosissime aperture ad ali di gabbiano, pur essendo una super-berlina al Salone di Ginevra. E’ lunga circa 5,25 metri, ha quattro posti e può raggiungere oltre 300 km/h come velocità massima. Non si sa ancora se verrà commercializzata o meno, nessuno proferisce parola, ma se va in produzione, sarebbe senza dubbio un’avversaria dura per la Tesla, qualcosa per la quale preoccuparsi. Porsche 911 Targa 4S TechArt Porsche 911 Targa 4S TechArt Questa Porsche 911 Targa 4S è stato ritoccata dal tuner tedesco, TechArt. Hanno utilizzato una 4S attualmente in commercio e hanno aggiunto dei cerchi da 21 pollici, un sistema di scarico aggiornato e una manica di vernice verde lime lairy. All’interno si trovano fibra di carbonio, pelle e alluminio a profusione. Il costo di questa vettura non è stato annunciato, ma come ogni fuoriserie TechArt Porsche, tutto ha un prezzo, e ovviamente un prezzo esclusivo.

    Ferrari by Touring Superleggera
    Ferrari by Touring Superleggera

    Touring Superleggera ha fatto sfoggio ancora una volta della sua bravura, ed è giunta a Ginevra per mostrare le sue abilità di costruzione di carrozzerie su misura. Questa volta hanno prese l’elegante Ferrari F12 Berlinetta Lusso. Il design sembra essere stato arrotondato a ogni bordo, con un look più retrò, che rimanda alla memoria le Ferrari classiche del passato. Il V12 7,3 litri sotto il cofano rimane, e dovrebbe essere in grado di sviluppare un’accelerazione 0-100 km/h in circa 3,1 secondi. Lamborghini Aventador Pirelli Edition Lamborghini Aventador Pirelli Edition Non è la prima volta che vediamo la Lamborghini Aventador in edizioni Pirelli, ma questa è la prima volta che abbiamo visto la Aventador Pirelli Edition in metallo. Hanno ottenuto una tonalità bicolore di vernice bianco e nero, con dettagli rossi sul tetto e pneumatici. Il tema continua all’interno, con Alcantara nera e cuciture rosse, mentre sotto al cofano è mantenuto il V12 da 691 cavalli in maniera intatta.

    Cadillac Escalade
    Cadillac Escalade

    Tra tutti i piccoli crossover e monovolume presenti all’interno della mostra, Cadillac va controcorrente ed ha portato la sua nuova Escalade a Ginevra. Si tratta del SUV più grande di tutta la rassegna elvetica, ed è dotato di un motore a benzina V8 6.2 litri con cambio automatico a sei rapporti. Pininfarina Ferrari Sergio

    La Pininfarina Ferrari Sergio è stata realizzata sulla base della Ferrari 458 Spider. La Sergio commemora i 60 anni di connubio tra Ferrari e la a casa di design italiano, Pininfarina. Abbiamo visto una prima volta la versione concept a Ginevra nel 2013, ma questa è la versione pronta per la produzione. Purtroppo ne saranno fatti solo sei esemplari, pertanto ci si potrà aspettare un prezzo altrettanto esclusivo.

    Zenvo ST1
    Zenvo ST1

    Si potrebbe dire dalla “Danimarca con furore”, si perché la Zenvo ST1 giunge proprio dal freddo nord europa, e questa versione è stata ottimizzato per il 2015. C’è una nuova frizione singola con cambio automatico a sette velocità e sono stati aggiornati gli interni, mentre il motore V8 6,8 litri è rimasto invariato. La supercar danese eroga una 1.104 cavalli, un’enormità e può cambiare marcia in soli 35 millisecondi. Tata Pixel Tata Pixel Per la prima volta la Tata Pixel è stata avvistata nel 2012, ma la casa automobilistica indiana ancora non è riuscita a portare la vettura sul mercato. Le ruote anteriori possono rientrare in se stesse quando si gira a sinistra o destra, formando un angolo fino a 105 gradi. Non si può negare che la tecnologia sia impressionante, ma non c’è ancora nessuna parola riguardo a quando potrebbe andare in vendita.

    Lamborghini Huracan by DMC
    Lamborghini Huracan

    Queste non sono delle semplici Huracan ma sono delle Lamborghini modificate dalla DMC, in mostra al Salone di Ginevra. L’Huracan ordinaria di solito ha una potenza di 602 cavalli, questa è stata migliorata e portata fino a raggiungere i 621 cavalli. Insieme all’incremento di potenza ci sono state alcune modifiche estetiche ed una scelta nuova di vernici appariscenti. Ovviamente si tratta di una macchina che il tripudio della fibra di carbonio. MTM Audi S8 Talladega S MTM Audi S8 Talladega S Ci diamo sotto ancora con un po’ di tuning e passiamo alla MTM Audi S8 Talladega S. La “berlinona” di lusso è stata completamente rivista, e adesso vanta 791 cavalli e 945 Nm di coppia. MTM dice che farà da 0-100 Km/h in 3,1 secondi, e da 0-200 km/h in 9,9 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 325 km/h.

    Lazareth Wazuma
    Lazareth Wazuma

    La Lazareth Wazuma era presente a Ginevra anche l’anno scorso, ma questo non ha fermato il produttore francese, che l’ha riportata in terra elvetica con una tonalità più sottile di bianco. Il tre ruote a due posti, sembra un po ‘come un mix tra un Mercedes SLS e Reliant Robin. Porsche Macan by Hamann Porsche Macan S by Hamann Si ritorna ai magici anni ’70 grazie a questa Porsche Macan in livrea Gulf , che si trovava fiera al padiglione Hamann al Salone di Ginevra questa settimana. Sviluppata sulla base di una Macan S Diesel, si ottiene qui un corpo vettura più largo, ruote più grandi e uno scarico ancora più sportivo. La verniciatura è leggendaria, e tanto basta.

    Ruf Porsche 911 Targa

    Tra lo strano e il meravigliato, al padiglione RUF si trova questo bellissimo classico degli anni ’60, la Porsche 911 Targa. Si tratta di una riproduzione meticolosamente dettagliata, la Targa in verde classico, con interni in pelle nera a contrasto.

    McLaren 650S

    La prova che nessuna auto è immune ai tuning, Fab Design ha rivelato le sue McLaren 650S al Salone di Ginevra. L’auto presenta un bodykit più ampio, cerchi in lega da 20 pollici ed enormi scarichi posteriori. La potenza è salita dai 641 cavalli ai circa 680, che dovrebbero renderla ancora più veloce in accelerazione.

    Ford Escort
    Ford Escort Mexico 1970

    Prima della Ford Focus RS, l’Ovale Blu mostra quelle serie di vecchi modelli che hanno lasciato il segno. La più sorprendente, tuttavia, è stata questa Escort Mexico 1970, che è stato restaurata e portata al suo antico splendore. Mansory G-Wagen Mansory G Wagen Come rovinare l’aspetto di un glorioso fuoirstrada come la Mercedes-Benz Classe G. Si tratta del Mansory G-Wagen che spiccava fin troppo all’interno del Salone di Ginevra, infatti ha attirato l’attenzione da parte dei media questa settimana, in un modo senza precedenti. Fuori il tutto è visto ed eccentrico, le ruote sono da 22 pollici, mentre l’interno è rivestito in Alcantara. Sulla base del G63 AMG, questo potere SUV sviluppa una potenza di 828 cavalli poco credibile. Land Rover Defender by Kahn Land Rover Defender by Kahn Kahn ha copiato la filosofia 6×6 di Mercedes per creare questa Land Rover Defender su misura. La bestia sei ruote ottiene un motore V8 da 6,3 litri con circa 430 cavalli, accoppiato ad un cambio automatico a sei rapporti. Vale la pena notare che il Flying Huntsman è anche disponibile con quattro ruote, con prezzi a partire da £ 125.000.

    1695

    ARTICOLI CORRELATI