Salone di Ginevra 2017: le migliori auto elettriche [FOTO]

Concept futuristici e vetture pronte alla produzione, al Salone di Ginevra 2017 c'è veramente di tutto, anche novità auto elettriche. Vediamole insieme.

da , il

    Non molte le novità elettriche all’edizione 2017 del Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra, a dir la verità hanno rischiato quasi di finire in secondo piano vista la numerosa quantità di modelli nel segmento suv ed in quello premium che hanno attirato notevole attenzione.

    L’evento ginevrino ha mantenuto alto il numero di presentazioni di auto sportive e modelli interessanti per gli appassionati, non per questo però sono mancate news interessanti dal punto di vista della mobilità sostenibile. Andiamo ora a vedere i migliori modelli elettrici visti alla kermesse elvetica.

    Hyundai FE Concept

    Autonomia di 800 km e sistema di riciclo dell’acqua ottenuta durante la trasformazione dell’idrogeno in elettricità per utilizzarla nell’impianto di climatizzazione. Queste le caratteristiche che hanno attirato l’attenzione sulla concept della Casa coreana che ha riportato in evidenza il tema dell’idrogeno e della mancanza di punti di rifornimento per le vetture a celle combustibili.

    Notevole la tecnologia presente sulla Hyundai FE Concept, tra cui non manca la guida autonoma che anticipa quella che vedremo in un modello fuel cell ad idrogeno il cui debutto sarebbe previsto per il 2018.

    Nel baule del prototipo presentato a Ginevra non manca uno scooter elettrico ripiegabile con carica integrata delle batterie. I più geek ameranno invece le batterie estraibili supplementari: una sorta di power-bank portatile per alimentare smartphone, tablet e via dicendo.

    Jaguar I-Pace Concept

    Molto interessante la Jaguar I-Pace Concept, primo modello di suv elettrico della Casa inglese. Più compatto della F-Pace, è caratterizzato appunto dalla presenza di due motori elettrici (uno all’anteriore ed uno al posteriore) i quali erogano complessivamente una potenza di 400 cavalli ed una coppia di 700 newtonmetro.

    Nonostante le elevate prestazioni, il pacco batterie da 90 kWh consente un’autonomia di circa 500 chilometri.

    L’aggressiva carrozzeria è dominata da linee morbide, grandi prese d’aria ed enormi passaruota dai quali fanno capolino cerchi in lega da 23 pollici.

    NanoFlowcell Quant 48Volt

    Al Salone di Ginevra 2017 ha fatto scena la NanoFlowcell Quant48Volt, prototipo che sfrutta il principio delle “flow cell” per arrivare ad un’autonomia di 1000 chilometri. In pratica vi sono degli elettroliti contenuti in due serbatoi che, passando attraverso una membrana, producono energia elettrica. Questa particolare auto elettrica si carica non dalla presa di corrente bensì cambiando i liquidi dei serbatoi.

    La trazione è sulle quattro ruote, la potenza è di ben 770 cavalli, l’accelerazione da 0 a 100 avviene in 2.4 secondi e la velocità massima è pari a 300 chilometri orari. Bastano questi numeri per farvi girare la testa?

    Renault Zoe E-Sport Concept

    Il Costruttore francese all’evento elvetico ha voluto dimostrare che auto elettrica non dev’essere per forza contrario di auto divertente da guidare.

    Ecco quindi che ha svelato la Renault Zoe E-Sport Concept, utilitaria ultrasportiva ad emissioni zero. E’ infatti mossa da due motori elettrici dalla potenza complessiva di 462 cavalli e 640 newtonmetro di coppia. Specifiche che, unite alla trazione integrale, garantiscono prestazioni strabilianti: si parla di uno scatto 0-100 coperto in soli 3.2 secondi ed una velocità massima autolimitata a 210 chilometri orari, quest’ultima raggiungibile in appena 10 secondi.

    Volkswagen Sedric Concept

    Volkswagen al Salone di Ginevra ha guardato al futuro, con la presentazione di un modello completamente automatizzato che semplificherà gli spostamenti nelle metropoli. Vettura quindi che consentirà anche a bambini ed a persone disabili di essere autonome.

    Disegnato, progettato e realizzato nel Centro di Potsdam e nel Centro Ricerche di Wolfsburg, Volkswagen Sedric Concept si presenta con un design decisamente futuristico, sia fuori che dentro. Nell’abitacolo non ci sono volante e plancia, l’unico comando per avviare il veicolo è un pulsante.

    Per il resto basta inserire la destinazione ed il Sedric pensa a tutto il resto. E’ possibile interagire col computer di bordo mediante uno schermo OLED ad alta risoluzione oppure tramite dei comandi vocali.