Salone di Los Angeles: Honda P-Nut

Al Salone di Los Angeles c'è anche la concept car Honda P-NUT

da , il

    C’è anche la tanto chiaccherata Honda P-Nut al Salone di Los Angeles. Dalle foto possiamo comprendere per quale motivo susciti tanto scalpore. La Honda P-Nut è davvero stravagante e fuori dagli schemi; o si ama alla follia o si odia profondamente. La sigla, che evoca il nome della nocciolina in inglese – peanut – è un acronimo, e sta per Personal-Neo Urban Transport. Esteticamente è fatta per sorprendere e, almeno per ora, non potrebbe essere altri che una concept car.

    Al Salone di Los Angeles (4-13 dicembre) è una delle attrazioni maggiori, da osservare avidamente, in ogni eccentrico dettaglio. Secondo la casa costruttrice la P-Nut è una city coupé, una via di mezzo tra la city car e la coupé. Peccato per la capienza, solo tre posti in un abitacolo tutto sommato spazioso. E’ invece piccola come ingombro esterno, 3,35 metri di lunghezza. Secondo Honda sarà il veicolo del futuro e conquisterà soprattutto il target giovanile. Perfetta per muoversi nel traffico, ma tutt’altra cosa rispetto alle city car odierne, quasi tutte spartane e low cost.

    Sarà una sorta di city car di lusso, in poche parole. Al pilota sembrerà di guidare un veicolo a due ruote, con il manubrio al posto del volante. La visuale dal posto di guida sarà inoltre “spaziale”. Come si può vedere nelle foto, la concept car ha un parabrezza a triangolo rovesciato; la strada non avrà più segreti o zone d’ombra con la Honda P-Nut. Sul motore della nuova Honda P-Nut non si sono ancora espressi. Si prevede che sia posteriore e in ogni caso ecologico.