Salone di Parigi 2016

Sergio Marchionne: questa la ricetta per non affondare

Sergio Marchionne: questa la ricetta per non affondare

Parrebbe voler imitare la stessa politica delle banche quella delle Case automobilistiche che, secondo Sergio Marchionne, amministratore di Fiat e condivisa anche dagli analisti economici, dovrà vedere la fusione dei più grandi gruppi in soli sei grandi marchi

da in Mercato Auto, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    Sergio_Marchionne

    Con un percorso più o meno analogo a quanto avvenuto anche nel mondo delle banche, il settore dell’auto nel mondo potrebbe rimodellarsi profondamente al punto da vedere scomparire i piccoli marchi automobilistici fusi o inglobati dalle grosse Case automobilistiche.

    A questo risultato sarebbe giunto Sergio Marchionne, amministratore di Fiat, che ipotizza un marchio centrale in ogni continente del mondo, da quello americano a quello giapponese, cinese e, per l’Europa, tedesco, una situazione questa profilata a fronte della necessità per ogni singolo marchio di dover produrre non meno di 5 milioni e mezzo di auto all’anno, al di sotto di questo limite è difficile resistere all’attuale crisi dell’auto che attanaglia pericolosamente l’intero settore delle quattro ruote.

    Si tratta di capire chi oggi riesce a stare entro i limiti costruttivi per sopravvivere ed il manager di Fiat vede “salvi”, almeno entro i limiti ipotizzati, marchi del calibro di Toyota, General Motors, Volkswagen, Ford e Renault-Nissan.

    Secondo gli analisti immaginare ancora per molto tempo marchi “sciolti” quali Peugeot e persino la stessa BMW è inimmaginabile e comunque incompatibile con la necessità di stare sul mercato, in Europa la dimostrazione di quanto diversa sia la realtà per quei marchi all’interno di altri più piccoli ci da l’idea di quale sia la strada da seguire per restare sul mercato; basti pensare al Gruppo Volkswagen, ma anche a quello che vede insieme Renault e Nissan e Daimler; del resto, la condivisione di stabilimenti, di conoscenze fra marchi anche concorrenti è la chiave giusta per affrontare la crisi.

    Insomma, una visione del mercato nuova e, forse anche rivoluzionaria, che non trova tutti d’accordo ma che aggiunge un’ulteriore chiave di lettura al difficile momento che sta vivendo il settore automotive.

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mercato AutoMondo autoSergio Marchionne Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:19

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI