Motor Show Bologna 2016

Modelli esposti, prezzi biglietti, date, come arrivare e tutte le info della nuova edizione del Motor Show di Bologna.

Smart Forstars: la concept elettrica al Motor Show di Bologna 2012 [FOTO]

Smart Forstars: la concept elettrica al Motor Show di Bologna 2012 [FOTO]
da in Auto 2013, Auto Elettriche, Concept Car, Motor Show Bologna 2016, Salone auto, Smart
Ultimo aggiornamento:

    Alle già numerose novità interessanti all’edizione 2012 del Salone Internazionale dell’Auto di Parigi si era sommata anche la presenza di una nuova concept: la Smart Forstars. Questa coupé a due posti verrà presentata per la prima volta in Italia all’edizione 2012 del Motor Show di Bologna che si svolgerà dal 5 al 16 dicembre prossimi.
    Sarà alimentata dallo stesso propulsore della Smart Brabus electric drive: un motore elettrico da 60 kW posizionato in posizione posteriore e con il suo mix tra citycar, SUV e coupé questa nuova concept car anticipa le forme delle future generazioni di ForTwo e ForFour che sono in fase di sviluppo in collaborazione con la Renault e il cui arrivo è previsto tra il 2013 e il 2014.

    La Smart Forstars prende il suo originale nome da due caratteristiche: innanzitutto dal tetto panoramico che permette di guardare il cielo stellato e le stelle del cinema, visto che questa concept è dotata di un videoproiettore collocato nel cofano anteriore che permette appunto di proiettare film.
    Ora vediamo più nel dettaglio questa curiosa e futuristica concept di Smart che si fa riconoscere all’istante per l’insolita linea del padiglione.

    Linee futuristiche

    La Smart Forstars Concept si fa riconoscere subito per la particolare tinta della carrozzeria denominata “Alubeam Rouge” che crea un piacevole contrasto con la cellula di sicurezza Tridion che è di colore titanio opaco (precisamente di “Matt Metallic Titanium“).
    Salta all’occhio poi anche il design dei gruppi ottici anteriori e posteriori: di forma romboidale e con tecnologia interamente a led, sono dotati di cornici esterne illuminate appunto con i diodi luminosi. Secondo i progettisti, la forma delle lampadine a led inserite nei fari e nei fanali dovrebbe ricordare le gocce sul vetro di una cabina di un aereo in fase di decollo: più o meno ci siamo.

    Smart Forstars-frontale

    Le linee aggressive e futuristiche del frontale, caratterizzato da una curiosa calandra con piccoli fori e da un videoproiettore situato nella presa d’aria nel cofano, ben si sposano con le fiancate dal design fluido e dominate da imponenti cerchi a tre razze da ben 21 pollici di diametro, montati su ruote 245/35 della Michelin. L’impatto estetico che offrono è davvero notevole!
    Nella vista posteriore troviamo invece una coda sfuggente con spalle larghe e uno spoiler sulla sommità del lunotto che donano sportività alle linee pulite ma decise create da un portellone spiovente e un paraurti bombato.
    La nuova Smart Forstars Concept si caratterizza di un aspetto simpatico e piacevole che verrà ripreso da tutte le nuove creazioni Smart. Possiamo quindi dimenticare l’attuale corso di stile della ForTwo ed abituarci a questo, che unisce tratti sportivi da coupé a quelli di una SUV ma con le dimensioni di una citycar (le dimensioni sono infatti di 3.550 mm di lunghezza per 1.170 di larghezza e 1.505 di altezza).

    Smart Forstars-posteriore

    Il costruttore del Gruppo Dailmer la definisce con la sigla SUC, che sta per Sports Utility Coupé, ha infatti un’impostazione da vettura alta. Grazie al passo di quasi due metri e mezzo (per la precisione 2.470 mm), alle carreggiate allargate (1.475 mm per entrambi gli assi) e alla forma del tetto si è ottenuto un vano di carico ben più grande rispetto a quello della Smart ForTwo.

    Soluzioni tecnologicamente curiose

    Smart Forstars-videoproiettore

    I curiosi gruppi ottici posteriori sono fatti in modo tale da poter essere aperti: all’interno del faro di destra trova posto la presa di carica ad alta tensione della batteria, mentre in quello di sinistra vi è un comodo porta bevande.
    Il dettaglio più originale e che attira più attenzione però è sicuramente il videoproiettore situato all’interno della presa d’aria sul cofano che è comandabile anche da iPhone. Nella griglia anteriore formata da piccoli forellini trova posto il logo Smart di grandi dimensioni per enfatizzare il design tridimensionale del bombato frontale.

    Altra cosa molto curiosa spicca all’occhio quando si cerca lo specchietto centrale che non c’è! Al suo posto vi è un supporto dove inserire uno smartphone (si è proprio il caso di chiamarlo così) che permetterà di visualizzare le immagini provenienti dalla telecamera posteriore integrata che aiuterà nelle manovre e permetterà al guidatore di disporre di un’ampia visuale nella zona retrostante della vettura.
    Lo smartphone è anche il centro multimediale della vettura e consentirà di controllare il proiettore e il sistema audio della vettura che, grazie alla presenza di altoparlanti di alta qualità e amplificatori all’interno delle portiere, contribuirà ad un’ottima resa acustica durante la visione del film o l’ascolto di musica.

    Interni innovativi

    Entrando all’interno dello spazioso (per sole due persone) abitacolo della Forstars non si può fare a meno di notare le notevoli soluzioni futuristiche ma funzionali allo stesso tempo caratterizzate da una plancia con linee dettate dagli studi aerodinamici per la ventilazione.

    Come per la Smart Forvision alla quale questa concept si ispira, troviamo un cruscotto dal design molto gradevole che viene usata come sistema di circolazione dell’aria all’interno dell’abitacolo mediante piccoli forellini distribuiti su tutta la superficie.

    Smart Forstars-interni

    Le superfici lisce e piacevoli al tatto sono bicolore, abbinano un bianco perla alla tonalità “Alubeam Rouge“, inoltre si raccordano bene con gli inserti in alluminio spazzolato.
    Dopo aver osservato la plancia e le porte (anch’esse bicolore), poniamo la nostra attenzione sui sedili a guscio con apertura centrale: sono rivestiti di un particolare tessuto studiato per ricordare il confort offerto da un’amaca.
    Tutti i rivestimenti degli interni sono facilmente rimovibili, o per essere puliti o per cambiarli con altri di colore diverso.
    Il materiale principale che domina gli interni è la pelle bianca: molto morbida e traforata su volante e sedili.
    Alzando lo sguardo verso l’alto notiamo invece il tetto in vetro dal profilo convesso che regala molta luminosità all’abitacolo e si unisce senza soluzione di continuità al portellone del vano di carico.
    Lo sportello di carico sulla coda dispone dell’apertura elettronica, il pianale invece arretra di 280 mm in contemporanea dello sportello mentre il portellone posteriore scorre verso il basso: così le operazioni di carico-scarico sono rese più agevoli. Sono inoltre presenti dei vani portaoggetti a sinistra e a destra del vano di carico che dispone di barre in alluminio.

    Caratteristiche tecniche

    Il motore elettrico che spinge la vettura trova posto sotto il pianale posteriore, affiancato ad un pacco di batterie da 17,6 kWh, eroga una potenza di 60 kW (corrispondenti ad 82 cavalli) e 135 Nm di coppia massima.
    Consente di spingere la vettura fino ad una velocità massima di 130 km all’ora, l’accelerazione non è ancora stata dichiarata ufficialmente ma dev’essere abbastanza bassa viste le caratteristiche della vettura.
    La Smart Forstars Concept è più lunga del 30% dell’attuale generazione ForTwo, più larga, più bassa e con un passo più ampio del 24%. Aumenta così il piacere di guida e la grandezza dell’abitacolo.

    Per ulteriori informazioni e dettagli non ci resta che attendere l’edizione 2012 del Motor Show di Bologna (in calendario dal 5 al 16 di dicembre prossimi). Come di consueto, noi di AllaGuida vi terremo aggiornati.

    MOTOR SHOW DI BOLOGNA 2012, TUTTI I MODELLI ESPOSTI

    1295

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto ElettricheConcept CarMotor Show Bologna 2016Salone autoSmart
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI