Motor Show Bologna 2016

SSC Aero Ultimate II, la parte posteriore

SSC Aero Ultimate II, la parte posteriore

Trapela una nuova immagine della sportiva SSC Ultimate Aero II, che mostra la coda dell'automobile e come il designer ha fuso aerodinamica e stile futuristico

da in Auto sportive, Coupè, Mondo auto, Supercar
Ultimo aggiornamento:

    SSC Ultimate Aero II posteriore

    Dopo avervi presentato in anteprima, qualche giorno fa, l’immagine ufficiosa del frontale della nuova SSC Ultimate Aero II, la seconda generazione della sportiva prodotta dalla casa automobilistica statunitense Shelby Supercars, oggi abbiamo la possibilità, grazie alla rivista Top Gear, che l’ha inserita tra le pagine del più recente numero, di dare una breve occhiata anche alla parte posteriore della supercar americana, prima che essa venga presentata ufficialmente dal costruttore stesso.


    L’abbiamo già fatto notare: SSC Ultimate Aero II è stata realizzata da Jason Castriota, il giovane designer che, ieri, lavorò con Maserati, Ferrari e Bertone, e, oggi, sforna prodotti presso Saab, laddove curerà, da ora in poi, la rinascita stilistica della casa svedese. Ma questa è un’altra storia. L’abbiamo già fatto notare: il frontale della supercar americana SSC Ultimate Aero II lascia piuttosto basiti per la rigidezza e la durezza dei tratti, per un’aggressività forse neppure troppo celata.

    Niente di tutto ciò accade nella zona posteriore della nuova generazione: Jason Castriota ha lavorato alacremente, per realizzare una sportiva aerodinamica, ma, nello stesso tempo, stilisticamente apprezzabile. Questo è il risultato. SSC Ultimate Aero II, nella parte finale della carrozzeria, possiede una forte carica estetica.

    Con quei gruppi ottici articolati, elaborati. Con i terminali di scarico inglobati in una bolla di metallo schiacciata a terra. Con il diffusore inferiore che sale sulla carrozzeria e con i passaruota che, al contrario, scendono quasi sino all’asfalto che si percorre.

    In lontananza, si vede la calotta del tetto dell’abitacolo della nuova SSC Ultimate Aero II, uno degli elementi che ancora manca da vedere e che speriamo possa riservare le stesse sorprese. Certo è che questa tendenza futuristica, delle automobili di Castriota, suona bene per un’americana dal target limitato e selezionato. Suonerà altrettanto bene, sulle future autovetture svedesi Saab?

    361

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportiveCoupèMondo autoSupercar

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI