Strisce pedonali: arrivano quelle che si illuminano

Strisce pedonali: arrivano quelle che si illuminano

Le strisce risultano molto meno efficienti per la sicurezza dei pedoni, sia a causa della loro distrazione, ma anche per l'indiscipina degli automobilisti o per la cattiva manutenzione delle strisce

da in Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    strisce pedonali illuminano

    Le strisce pedonali dopo 60 anni di attività risultano molto meno efficienti per la sicurezza dei pedoni, sia per la loro distrazione, ma anche per l’indiscipina degli automobilisti o per la cattiva manutenzione delle strisce. In Gran Bretagna stanno cercando di migliorare ed innovare le modalità di segnalazione di questi passaggi, rendendoli più luminosi. Un modo che potrebbe essere valido e che garantirebbe più sicurezza a tutti.

    Il progetto prende il nome di Zebrabright e unisce l’uso di una speciale vernice al metacrilato di mentile con la tecnologia Clusterbead. Il risultato è una superfice bianca come le tradizionali strisce, che è però in grado di illluminarsi al passaggio delle automobili, grazie alla capacità di riflettere le luci dei proiettori di queste. La speciale vernice utilizza delle perline di vetro di circa 2 mm, che sono applicate ad una superficie durevole di metacrilato di mentile, che permette alle strisce pedonali di avere un effetto riflettente.

    Dagli Stati Uniti arriva però un sistema che potrebbe eliminare l’uso delle strisce pedonali. Si chiama Ped-Aware, ed è un progetto che punta a gestire in modo intelligente i flussi del traffico urbano. Utilizzando delle speciali telecamere, il Ped-Aware calcola il numero di pedoni presenti e fornisce a questi le informazioni relative al semaforo, questi dati vengono incrociati con quelli dei veicoli, in modo da poter cambiare in modo dinamico ed in tempo reale i vari tipi di segnalazione. Con questo dispositivo, la modalità dei cicli di segnali pre-programmati diventano intelligenti e si adeguano al tipo di traffico presente in quel momento.

    293

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sicurezza Stradale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI