Motor Show Bologna 2016

Terremoto Giappone: chiusi impianti Nissan

Terremoto Giappone: chiusi impianti Nissan

La casa costruttrice Nissan è stata colpita dal terribile terremoto che ha sconvolto il Giappone

da in Mondo auto, Nissan
Ultimo aggiornamento:

    terremoto in giappone nissan


    Le conseguenze del terribile terremoto in Giappone non si sono abbattute solamente sulla popolazione, ma anche sugli impianti industriali. Oltre ai danni alle centrali nucleari, infatti, sono molte le aziende che hanno riportato crolli o problemi tali da bloccarne la produzione. Tra queste ci sono alcune case costruttrici automobilistiche, come ad esempio la Nissan. L’azienda ha fatto sapere di aver interrotto le proprie operazioni, sottolineando però come solo due dei lavoratori addetti alla produzione siano rimasti feriti a causa della catastrofe.

    Gli stabilimenti Nissan chiusi sono cinque, per la precisione quelli di Iwaki, Tochigi, Yokohama, Oppama e Zama. Non è stato reso noto quanto a lungo durerà questa sospensione dei lavori, anche se probabilmente già oggi le operazioni dovrebbero riprendere, una volta terminata l’attenta verifica dei danni sia alle fabbriche del marchio che a quelle dei fornitori.

    Il bilancio di questa terribile sciagura per quanto riguarda i lavoratori Nissan è stato fortunatamente estremamente leggero, se è vero che solo due persone sono rimaste ferite. Nel Paese le vittime si contano a migliaia, per non parlare di dispersi e feriti. Una catastrofe senza precedenti per una Nazione comunque abituata ai terremoti.

    I problemi maggiori sono legati alle centrali nucleari. Sembra infatti che almeno tre di queste siano rimaste danneggiate e che esista il rischio di fuga di radiazioni, al punto che le zone circostanti sono state evacuate mentre i tecnici sono freneticamente al lavoro per prevenire una simile evenienza.

    305

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoNissan

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI