Think: sospesa la produzione della City

Think: sospesa la produzione della City

Crisi dell'auto anche per i veicoli elettrici, la dimostrazione più recente ce la da la Think che ha in questi giorni sospeso la produzione della City, causa mancanza di fondi

da in Auto Elettriche
Ultimo aggiornamento:

    Thinky City

    Sembrava cosa fatta ed invece ecco la brutta sorpresa, la Think, l’azienda di auto elettriche norvegese che doveva sbancare le vendite ed imporsi con forza sul mercato non proseguirà in questo intento, avendo deciso la Casa costruttrice che arresterà le linee produttive fin quando non riceverà dal Governo nuove provvidenze atte al ripiano industriale aziendale.

    C’è da ricordare che la Think City, questo il suo nome, ha un piccolo propulsore elettrico che eroga una potenza di 40 cavalli con un autonomia di marcia poco inferiore ai 200 chilometri. Risultato, la city car non inquina, non emette alcun rumore, al di là del rotolamento delle gomme, ha batterie di poco ingombro poste sotto i sedili degli occupanti dei passeggeri anteriori e, come visto, un’ottima economia di marcia che la rende preziosa in città.

    Dunque un’ottima prospettiva di crescita per la nazione del Nord Europa e per questa piccola azienda adesso, stretta anch’essa dalla crisi dell’auto, in serie difficoltà finanziarie. Ma il Governo nicchia, visto che non si ritiene nei piani alti della classe dirigente norvegese di dover intervenire sulla Think atteso che altre industrie locali pur soffrendo la stessa crisi non hanno ricevuto aiuti da nessuno e se mai ci dovessero essere provvidenze per qualcuno queste consisteranno in piani di incentivazioni a pioggia su tutti e non su uno, due produttori in difficoltà, così da frenare ogni tentativo di sperequazione futura.

    276

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto Elettriche Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:19
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI