Transpotec 2.0: grande successo a Milano

Transpotec 2.0: grande successo a Milano

Eppure, crisi dell’auto o meno, al Transpotec 2,0 non sono mancati i consensi derivanti dalle 18 mila presenze, declinate in oltre 500 schede di prove veicoli destinati, per la maggior parte, a conducenti professionali che hanno potuto provare l’emozione della guida su oltre 5

da in Mondo auto, Veicoli Commerciali
Ultimo aggiornamento:

    La crisi economica e conseguentemente dell’auto ha di fatto impoverito ogni rassegna motoristica degna di questo nome, ne sa qualcosa Transpotec 2.0, l’importante rassegna motoristica del mondo dei veicoli da lavoro.

    Eppure, crisi dell’auto o meno, al Transpotec 2,0 non sono mancati i consensi derivanti dalle 18 mila presenze, declinate in oltre 500 schede di prove veicoli destinati, per la maggior parte, a conducenti professionali che hanno potuto provare l’emozione della guida su oltre 5.500 chilometri complessivi nei tre giorni destinati alla rassegna.

    Ma, proprio perché un evento come Transpotec 2,0 non si limiti semplicemente ad una mera rassegna motoristica fine a se stessa, gli organizzatori non hanno fatto mancare la propria inventiva nel realizzare eventi collaterali atti a impreziosire l’evento con decine di veicoli decorati nei piazzale e nel padiglione. Il relativo premio, assegnato da una giuria presieduta dal maestro Nino Mustica, ha visto l’affermazione del Volvo FH12 “Gli Intoccabili”, un vero capolavoro, davanti al Kenworth “American Dream” e allo Scania musone “Il Gladiatore”. Sempre nel campo dei riconoscimenti, l’ambito Premio Innovazione è andato alla società Easy Transport, per il suo software di posizionamento trasporti eccezionali.

    L’evento milanese è stato anche importante per fare il punto della situazione sul settore trasporto professionale con 13 convegni dei quali sei, gli Stati Generali dell’Autotrasporto, organizzati direttamente da “Vie & Trasporti”, testata responsabile di tutti i contenuti e dell’area test.

    In totale, oltre 50 qualificatissimi relatori, con in testa il Viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Bartolomeo Giachino, oltre alla presenza, in chiusura di Salone, del Ministro della Difesa, Ignazio La Russa.

    Insomma una prima edizione all’insegna del successo a tutto tondo, ecco perché si guarda al domani, ovvero, alla seconda edizione del Transpotec2.0

    323

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoVeicoli Commerciali

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI