Tuning estetico e l’auto si fa bella

da , il

    Tuning estetico e l’auto si fa bella

    Si può fare tuning, ovvero modifiche all’auto con lo scopo di migliorarla, anche senza arrivare agli eccessi visti al Salone dell’auto di Parigi. Come abbiamo già detto vi sono diversi tipi di interventi all’auto e quello più vistoso è, come è facile intuire, quello estetico. Il mondo del tuning è una grossa realtà ed è stato calcolato che solo in Italia il giro d’affari si aggira intorno ai 60 milioni di Euro annui.

    Vi sono vari livelli di modifica dell’auto: si parte da interventi modesti ed economici, come la sostituzione dei gruppi ottici anteriori e posteriori con altri prodotti da aziende specializzate, come la Hella. Poi ci sono interventi sulla carrozzeria, come la sostituzione dei paraurti e della mascherina con nuovi dal disegno più sportivo o aggressivo o l’aggiunta di protuberanze sotto le portiere, dette minigonne. Le aziende che offrono questo tipo di accessori sono tantissime; tra quelle Italiane e quelle estere l’elenco sarebbe lunghissimo, per cui ci limiteremo a citarne un paio, ovvero Simoni Racing e Lester.

    Vi sono poi interventi estetici che non necessitano dell’intervento del carrozziere per il montaggio o la verniciatura, ma che non per questo risultano secondari, come la sostituzione di cerchi in lega con altri di dimensioni maggiori, il ribassamento dell’auto tramite accorciamento delle molle e degli steli degli ammortizzatori, uno o più tubi di scarico con terminale più vistoso (e spesso più rumoroso) e vetri oscurati. Con gli interventi sopra elencati si riesce, con una spesa modica, ad avere un’auto unica e aderente alle proprie preferenze.

    Vi sono poi le personalizzazioni estreme, frutto di operazioni artigianali che arrivano perfino all’apertura delle porte ad “ala di gabbiano” ovvero incernierandole al tetto o al primo montante e facendole aprire verticalmente. Per ottenere un risultato del genere, il consiglio è di rivolgersi a carrozzieri professionisti, non prima di aver messo in conto un intervento per circa 30.000 euro, oltre al costo dell’auto.

    Per iniziare a farsi un’idea dei prezzi e dell’offerta del mercato si può consultare Speedup.it, una delle più grosse vetrine dedicata al tuning.