Tuning Porsche 911 Turbo: SpeedArt BTR II 580

SpeedArt presenta la BTR II 850, una vistosa elaborazione sulla base dell'ultima Porsche 911 Turbo

da , il

    Tuning Porsche 911 Turbo: SpeedArt BTR II 580

    La nuova Porsche 911 Turbo è una delle più potenti automobili di serie, i 500 cavalli erogati dal 3.800 boxer riescono a regalare emozioni forti anche ai guidatori più esperti e smaliziati; ma evidentemente non la pensa così il teutonico preparatore SpeedArt che decidere di intervenire sulla prestigiosa 911 riuscendo a renderla ancora più aggressiva e ancora più potente. Il frutto di questo intervento è la BTR II 580. Ritenendo probabilmente poco vistosa l’ultima Porsche 911 Turbo, SpeedArt ha voluto dare una nota di colore per sottolineare, ed esaltare al tempo stesso le intramontabili forme della sportiva tedesca.

    Ecco tingersi di rosso fuoco il nuovo lip frontale, i gusci esterni degli specchieti retrovisori, il bordo esterno dei cerchi in lega custom e il grande spoiler posteriore. Il colore rosso lo ritroviamo praticamente in ogni elemento del bodykit studiato per non lasciare dubbi sull’esclusività di questo allestimento.

    La cifra 580, che accompagna la sigla BTR II, sta ad indicare il numero dei cavalli generati dal boxer biturbo Porsche dopo la cura SpeedArt. Sono infatti 80 i cavalli in più ottenuti mettendo a punto l’elettronica e installando uno scarico sportivo sulla 911. Quest’ultimo componente è dotato di una speciale valvola “sound control” che tramite uno switch nell’abitacolo permette al guidatore di scegliere la tonalità con la quale far “cantare” il 6 cilindri boxer.

    Secondo i dati rilasciati da SpeedArt, questo incremento di potenza assicura un ritocco delle prestazioni della nuova Porsche 911 Turbo; sono infatti sufficienti 3.2 secondi per passare da 0 a 100, mentre la velocità massima si attesta a 312 km/h. Questi dati sono riferiti alla versione dotata della trasmissione PDK.

    La BTR II 580 sembra comunque una tappa intermedia del percorso di SpeedArt verso l’estremo, il preparatore ha infatti annunciato una versione ancora più potente da 650 cavalli.