Un Maggiolone d’oro… vero!

da , il

    Volkswagen Maggiolone d'oro

    Chi non ricorda il Maggiolone Volkswagen un?auto che fece l?epoca e partecipò, insieme al Maggiolino, alla motorizzazione della Germania e non solo di quella e chi credeva che l?auto a distanza di decenni fosse destinata all?oblio, eccetto che per gli appassionati, si sbagliava, perché si parla ancora di Maggiolone, ma in maniera un po? particolare.

    Se ne parla eccome, a Bucarest, in occasione del Luxury Show, dove è stata esposto un modello, targato 1968 e riferito a quello dei tempi dei Beetles e, ricordando il celebre complesso inglese e l?onorificenza che alla stesso fu attribuita, ovvero, il Disco d?Oro, come non ?dorare?, con apposito kit, il leggendario Maggiolone.

    E, attenzione, parliamo di oro reale, vero, non una semplice placcatura per indorare l?originale vettura, insomma, parliamo di un Maggiolone d?oro a 18 carati grazie ad un mosaico di scaglie sapientemente incastonate lungo il corpo della vettura.

    Il costo, degno di una supercar moderna; l?utilizzo, semplicemente decorativo, provate ad uscire con un Maggiolone di siffatta consistenza?.