NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

UNRAE: mercato auto in discesa libera

UNRAE: mercato auto in discesa libera

Secondo l'Unrae il destino del mercato auto è ancora più nero di quello che sembra

da in Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    unrae mercato auto

    Anche l’UNRAE si pronuncia circa la desolante situazione del mercato auto in Italia, pronosticando una rivincita che tarderà ad arrivare. L’Unione Nazionale dei Rappresentanti Autoveicoli esteri enfatizza gli effetti a scoppio ritardato degli incentivi 2009, avvertendo gli operatori del settore di come la lieve ripresa dei primi mesi sia da imputare agli incentivi scaduti a fine 2009. Lo sapevamo già.

    Il quadro futuro, visto il ritmo di questi sei mesi, vede un mercato tendenziale di 1.840.000 unità vendute nel corso del 2010, a fronte dei 2.310.000 esemplari previsti secondo il grafico ingannevole dei primi tre mesi, “drogati” dai vecchi incentivi.

    Il confronto è schiacciante: mentre il primo trimestre ha registrato una media addirittura superiore a quella relativa al quinquennio 2005-2009, i secondi tre mesi dell’anno hanno segnato una perdita pari al 20%, tradendo il reale stato di salute dell’economia e del mercato auto.

    Come sottolinea l’UNRAE, i due scenari sono ben rappresentati dalla composizione della domanda.

    Se nel primo trimestre del 2010 le auto acquistate da privati coprivano quasi l’80% del mercato, nel secondo trimestre il dato è sceso al 66%, lasciando spazio al noleggio e alle spese delle società.

    Gianni Filipponi, Direttore Generale dell’UNRAE, commenta così il fenomeno: “dopo che nel 2009 i parchi auto delle societa’ di noleggio [...] avevano registrato una considerevole riduzione dei volumi, quest’anno le attivita’ delle societa’ specializzate nel noleggio hanno ripreso vigore. Il fenomeno e’ pero’ destinato ad esaurirsi rapidamente e quando il noleggio avra’ recuperato quanto perso lo scorso anno, il mercato totale, gia’ depresso, subira’ ulteriori contrazioni.”

    300

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mercato AutoMondo auto
    PIÙ POPOLARI