NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Volkswagen al Salone di Ginevra 2014: novità per la Polo, un Concept e altro ancora [FOTO]

Volkswagen al Salone di Ginevra 2014: novità per la Polo, un Concept e altro ancora [FOTO]

Al Salone di Ginevra 2014 sfila sulla passerella l'intera nuova gamma di Volkswagen Polo: BlueMotion anche per i TSI, CrossPolo, Polo BlueGT e R-Line

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2014, Auto nuove, Restyling, Salone auto, Salone di Ginevra 2017, Volkswagen
Ultimo aggiornamento:
    Volkswagen Scirocco 2014 al Salone di Ginevra

    Un marchio che non passa sicuramente inosservato al Salone di Ginevra 2014 è Volkswagen. E’ ricco di novità quest’anno il brand tedesco che presenta in anteprima ufficiale la Nuova Volkswagen Polo, la sua utilitaria compatta che da sempre riscuote grandissimi apprezzamenti e successo. Già in precedenza ne avevamo parlato di questo modello, quello che al momento era stato diramato da fonti certe ma ora scopriamo che alla kermesse elvetica sono ben quattro le varianti: la versione TSI (benzina) BlueMotion e quella TDI (diesel) BlueMotion, la BlueGT, la PoloCross e quella con il pacchetto che la rende sportiveggiante: l’R-Line.
    Inoltre spazio anche alle altre novità date dalla nuova Scirocco, il Multivan Allttrack 4×4, la Golf VII GTE ed il concept T-Roc.

    Nuovi motori per Polo

    Sono tutti motori conformi alle normative Euro6 quelli che equipaggeranno la Nuova Polo. Internamente ci sono inoltre tantissime novità a partire dal sistema innovativo dell’infotainment, tanta tencologia in più, sicurezza attiva e passiva e tanta attenzione anche sotto il punto di vista dei consumi. Si consideri infatti che proprio con questi nuovi motori i dati dichiarati ad oggi da Volkswagen vedono le percorrenze medie nel misto aumentare almeno di 21 punti percentuali, mica pochi se consideriamo che il modello in via di pensionamento prevede circa 26 km/l nella versione diesel equipaggiata del 1.2 da 75 cavalli.

    Tecnologia BlueMotion anche per i TSI

    Volkswagen Polo BlueMotion 2014

    Per andare incontro a tutte le esigenze della clientela per la prima volta il marchio tedesco studia la tecnologia BlueMotion anche per le motorizzazioni TSI a benzina della Polo, quindi non più solamente per i diesel dotati di turbo. Sono già stati effettuati i primi test e i nuovi benzina dotati di questa nuova tecnologia hanno dichiarato nel misto i 4,1 litri ogni 100 chilometri percorsi: un record rispetto alle vetture degli altri marchi di questo segmento di mercato. Nello specifico sotto al cofano troviamo un motore 1.0 di cilindrata con potenza di 95 cavalli in grado di emettere nell’ambiente 94 grammi di CO2 per ogni chilometro percorso.

    Polo BlueGT

    Volkswagen Polo BlueGT 2014

    Per la Polo BlueGT è stata invece aumentata la potenza di 10 cavalli del suo 1.4, arriva ora quindi a 150 cavalli con il sistema di gestione attiva dei cilindri. Il cambio in questione per questa variante è un manuale a sei rapporti, altrimenti, in opzione è disponibile anche il comodo ed efficiente DSG a sette rapporti. Si distingue dalle “normali” Polo la BlueGT proprio per dettagli come i gruppi ottici posteriori bruniti ridisegnati, i cerchi in alluminio da 17 pollici, spoiler sul tetto, paraurti modificati, listelli sottoporta e carrozzeria ribassata di 15 millimetri. Dentro si trova un display multifunzione dotato anche di indicatore ACT, dal cruise control e dai sedili sportivi anteriori.

    Volkswagen PoloCross

    Volkswagen PoloCross 2014

    Quella che invece non ha mai determinato il grandissimo successo tanto sperato dai vertici del marchio è la variante Cross di Polo, quella cioè caratterizzata dai grandi fascioni in plastica, assetto rialzato e quella verve da offroad che poche utilitarie sanno dare. La nuova CrossPolo sicuramente non passa inosservata, ha dettagli inediti rispetto alle versioni precedentemente descritte, sedili sportivi, fari bixeno a richiesta e i fendinebbia. Il volante con un disegno del tutto nuovo ed il pomello del cambio sono rivestiti in pelle, ci son poi le cuciture in contrasto cromatico, interni bicolore, strumentazione di forma tubolare ed inserti cromati. Sei sono i motori con cui la vedremo in listino: tre a benzina ed altrettanti diesel con potenze che vanno dai 75 ai 110 cavalli, tutti dotati di sistema Start&Stop ed Euro6.

    Volkswagen Polo R-Line

    Volkswagen Polo R Line 2014

    Infine sfila sulla passerella anche la Nuova Polo dotata del pacchetto R-Line che le dona quell’animo sportivo anche se solamente sotto il punto di vista estetico dato che è abbinabile alle motorizzazioni più “contenute” rispetto a quella della GTI che debutterà in un futuro prossimo. Esteticamente la si riconosce per una mascherina lucida con inserto “R-Line”, design inedito per le prese d’aria inferiori anch’esse nere lucide, paraurti della linea R-Line con fendinebbia integrati, listelli sottoporta maggiorati, diffusore R-Line incastonato nel paraurti posteriore, spoiler sul tetto personalizzato e terminali di scarico cromati. Saliti a bordo di questa versione si denotano chiaramente i sedili sportivi con logo R-Line, rivestimenti in pelle per volante, pomello del cambio e freno a mano e pure per i tappettini.

    I listelli battitacco R-Line e la pedaliera sono stati concepiti invece in acciaio inox.

    Sicurezza attiva e passiva della Polo

    Sin dal lancio ufficiale nel mercato, la Nuova Polo è ordinabile con l’inedito assetto Sport Select che, pigiando un pulsante, consente al conducente di scegliere tra due diverse tarature; questa opzione non è però prevista per le versioni BlueMotion e CrossPolo. Per quanto riguarda la sicurezza attiva e passiva la Nuova Polo è dotata della frenata anti collisione multipla, sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore e, come optional, il sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e regolazione automatica della distanza. Disponibile anche la telecamera per la retromarcia (Rear Assist) anch’essa in opzione.

    Volkswagen Scirocco

    Con la Scirocco MY 2014 continua il rinnovamento dello stile della gamma di casa Volkswagen, iniziato un anno fa con l’introduzione della nuova Golf 7. Ad uno sguardo distratto ci si accorge subito che c’è qualcosa di diverso, ma bisogna prestare attenzione per notare tutti i piccoli cambiamenti. La gamma motori prevederà interessanti novità, con nuovi motori o con una versione aggiornata di quelli “vecchi”. Questo si tradurrà in una maggiore potenza, unita ad una riduzione delle emissioni (le unità rispettano la normativa Euro 6) e dei consumi (fino ad un -19%). Parlando più nello specifico, il listino si aprirà con il 1.4 TSI che guadagna tre cavalli toccando quota 125 CV. Salendo di livello troviamo il più generoso 2.0 litri TSI, disponibile nelle varianti da 180 cavalli (che segna un +20 CV rispetto a prima) o da 220 cavalli (+10 CV). Il top di gamma è la già citata Volkswagen Scirocco R 2014, che può contare sul 2.0 TSI da ben 280 cavalli di potenza massima, 15 in più rispetto a prima. Per quanto riguarda i diesel ci sarà il nuovo 2.0 litri TDI, con potenze di 150 e 184 cavalli, che rimpiazza il vecchio 2.0 TDI da 140 o 177 CV.

    Volkswagen Multivan Alltrack 4×4

    La Volkswagen Multivan Alltrack include tutti i tratti stilistici tipici di un crossover: bordini di protezione sui passaruota, fasce paraurti specifiche, scivoli in metallo all’anteriore ed al posteriore. Non dimentichiamoci, poi, dei grossi cerchi in lega da 19 pollici di diametro con effetto diamantato. Per la carrozzeria gli stilisti hanno scelto il colore “Moonstone Mother of Pearl Effect”, che dietro a questo complicato nome si rivela essere un bianco perlato, che contrasta alla perfezione con tutte le modanature di protezione in plastica. Il motore del Multivan Alltrack è il solito 2.0 litri TDI turbodiesel da 180 cavalli, che invia la potenza al sistema di trazione integrale 4Motion, dotato di giunto Haldex multidisco montato sull’asse posteriore.

    Volkswagen Golf VII GTE

    Già qualcuno potrebbe aver capito che dietro a quella “E” finale si cela la vera natura di questa nuova versione: si tratta di una ibrida plug-in, ossia con batterie ricaricabili anche ad una normale presa della corrente, che abbina un motore a benzina ad un compatto elettrico per ottenere prestazioni e bassi consumi allo stesso tempo. Il motore termico è il solito 1.4 litri Volkswagen della famiglia turbo benzina TSI che, accoppiato all’unità elettrica, è in grado di garantire una potenza massima di ben 204 cavalli.

    Volkswagen T-Roc Concept

    Questo prototipo rivela le intenzioni sempre più forti del marchio di entrare a far parte del segmento delle crossover compatte, quello che è già popolato oggi da vetture come la Nissan Juke o la Mini Countryman. La presentazione ufficiale è avvenuta con l’inizio del salone, dove la Volkswagen ha mostrato per la prima volta stile del modello. La nuova Volkswagen T-Roc Concept monta sotto al cofano il motore 2.0 litri TDI turbodiesel da 184 cavalli (135 kW) e 380 Nm di coppia massima, che sono trasferiti a terra dalla trazione integrale 4Motion 4×4 che riceve la potenza dalla trasmissione automatica sequenziale DSG doppia frizione con sette marce.

    1602

    Salone di Ginevra 2014, tutte le auto esposte
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2014Auto nuoveRestylingSalone autoSalone di Ginevra 2017Volkswagen
    PIÙ POPOLARI