Volkswagen Passat benzina-metano: la soluzione per abbattere i costi

Volkswagen Passat benzina-metano: la soluzione per abbattere i costi
da in Berline, Volkswagen Passat
Ultimo aggiornamento:

    La Volkswagen Passat benzina-mentano

    Intelligente strategia di Volkswagen con la Passat che monterà, di serie, un motore turbo che utilizzerà, come carburante, sia benzina che metano.

    Parliamo di un motore di 1.400 cc di cilindrata TSI in grado di erogare 150 cavalli di potenza superiore a quella che eroga il propulsore di 2,0 litri. A questo risultato si è giunti apportando modifiche alle valvole, ciò in quanto con il metano non si ha la lubrificazione delle parti, come, invece avviene, con la benzina.

    Che i motori a metano siano ecologici non ci piove, ma questo che alimenta la Passat è addirittura a norma Euro 5 e per di più, in grado di consumare davvero poco, 5 chilogrammi di metano ogni 100 chilometri e, dunque, abbastanza economico nei costi di esercizio.

    I recipienti di metano non occupano troppo spazio essendo inseriti sotto il piano di carico e, dunque, insieme al serbatoio di benzina, di 31 litri consentono alla particolare Passat un’autonomia di marcia di quasi 800 chilometri; non male!

    Se consideriamo che la berlina tedesca, nei diversi modelli in cui si è evoluta, è quanto di meglio la Casa abbia costruito nella sua storia, in fatto di tecnologia avanzata e affidabilità, la soluzione prospettata dal marchio tedesco appare quanto mai valida e conveniente per chi vorrà assicurarsi per se, la vettura in questione.

    240

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BerlineVolkswagen Passat
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI