Volkswagen Tiguan elaborata da ABT

Il tuner ABT ha presentato una versione modificata della Volkswagen Tiguan restyling

da , il

    volkswagen tiguan abt frontale

    Il tuner ABT ha presentato la sua versione modificata del SUV Volskwagen Tiguan. La società di elaborazione ha preso spunto dalla nuova edizione dell’auto (che nella sua prima versione è stata introdotta nel 2007) per proporre un’opera di tuning che ha riguardato sia l’estetica che i motori. Il SUV tedesco è stato infatti reso più potente, sia nelle versioni a benzina che diesel, ed il look è stato aggiornato con un pacchetto di personalizzazione su misura. Dopo il salto vediamo nei dettagli le modifiche applicate da ABT alla Tiguan.

    Partendo dai motori, la Volkswagen Tiguan by ABT può essere equipaggiata con propulsori diesel e benzina. Per quanto riguarda i primi, ABT ha introdotto due versioni modificate del 2.0 TDi dell’auto originale. La potenza di queste motorizzazioni è stata portata rispettivamente da 140 a 170 cv e da 170 a 195 cv.

    Sotto il cofano della Volkswagen Tiguan elaborata da ABT possono essere installati anche tre motori a benzina. Si tratta del 2.0 TSi che viene offerto in due versioni: 210 cv invece di 180 e 250 cv invece di 210; c’è poi l’1.4 TSi portato dai 160 cv della versione standard ai 210 cv della versione modificata dal tuner.

    Esteticamente vediamo una nuova griglia frontale, nuovi elementi sulla fiancata, un paraurti posteriore riprogettato con nuovi tubi di scarico ed un alettone sul tetto. L’allestimento è completato da due colori di carrozzeria ed un nuovo set di cerchi in lega da 18” o da 20”. Le sospensioni utilizzate da ABT contribuiscono infine a migliorare la stabilità dell’auto, soprattutto ad alte velocità.