Volkswagen UP: sul mercato nel 2010

Bassdi consumi, basse emissioni inquinanti per la Volkswagen UP

da , il

    Volkswagen UP

    La vedremo nel 2010 la Volkswagen UP e, guardandola, ci si accorge della somiglianza con la sua concept di derivazione vista al Salone di Francoforte scorso ed in questo la Casa tedesca si avvicina molto alla giapponese Toyota che con la IQ si avvicina, in fatto di linee e forme, alla vettura europea.

    La UP si caratterizza per le ridotte dimensioni, 3 metri e mezzo di lunghezza e 1,60 di larghezza, eppure, all?interno si sta bene e c?è abbastanza spazio, oltre al tripudio della tecnologia a bordo come l?adozione dello schermo LCD Touch-screen e dunque grande attenzione è stata riposta all?intrattenimento in auto ed anche sul fronte dei motori la UP si presenta con un nuovo motore benzina e diesel di appena 600 cc. di cilindrata turbo con bassissime emissioni inquinanti sotto i 100 gr/km. CO2 e, domani, quasi sicuramente ci sarà anche un 1.200 cc. di cilindrata benzina con soli 3 cilindri e, domani ancora, assisteremo al debutto di un ibrido, con emissioni e consumi davvero microscopici.

    Della UP deriveranno, oltre alla versione vista a Francoforte, anche una monovolume ed una cinque porte, così come grande attenzione è stata riposta anche alla sicurezza, si pensi ai pedoni ed al fatto che il motore è montato sull?asse posteriore. La Up in Asia, dove si conta di commercializzarla dopo l?avvento in Europa, verrà venduta con il marchio Skoda e Seat ed in India la Casa tedesca, probabilmente, vorrà realizzare una versione in concorrenza con la Tata Nano, caratterizzata da un costo basso e una meccanica più robusta.