Motor Show Bologna 2016

Volkswagen V-Charge, l’auto cerca parcheggio e si ricarica da sola

Volkswagen V-Charge, l’auto cerca parcheggio e si ricarica da sola
da in Auto 2015, Curiosità Auto, Volkswagen
Ultimo aggiornamento: Venerdì 17/07/2015 18:14

    Volkswagen V Charge

    Perder tempo a cercare parcheggio? Preistoria. E’ quanto promette Volkswagen V-Charge, progetto di ricerca a livello europeo, che vede coinvolti sei diversi attori, tra cui Volkswagen e l’Università di Parma. L’obiettivo è quello di sviluppare la frontiera futura dell’automazione. Non già una guida automatica per come possiamo intenderla normalmente, quanto piuttosto un’integrazione che faciliti la vita di tutti i giorni. V-Charge sta per Valet-Charge, lasciando intuire quelli che sono i due principali compiti del sistema: parcheggiatore e ricarica delle batterie sui veicoli elettrici. Tutto automaticamente. Come avviene?

    Grazie al lavoro di ben 12 sensori a ultrasuoni, quattro telecamere e due di tipo 3D. Il lavoro condotto dall’Università di Parma è proprio mirato sul riconoscimento degli oggetti, perché la Volkswagen Golf elettrica protagonista del progetto deve sapersi muovere senza nessuno a bordo. Nella fattispecie classica, si è pensato di risolvere il problema della ricerca di un parcheggio, momento critico specialmente quando si è in ritardo. Con V-Charge, basterà arrivare a destinazione, scendere dall’auto e tramite una app dare l’input di cercare parcheggio. E’ chiaro come funzioni al meglio il sistema là dove è possibile trovare un ambiente “chiuso”, definito, con slot di parcheggio mappati, il caso tipico dei multipiano. L’auto procederà alla ricerca del posto libero ed effettuerà la manovra. | LEGGI ANCHE: VOLKSWAGEN GOLF ELETTRICA | C’è, però, di più. I veicoli elettrici andranno a posizionarsi su stalli dotati di sistema di ricarica induttiva, così da avere anche la ricarica automatica delle batterie. Completata l’operazione, in un’infrastruttura perfetta e con i vari veicoli in comunicazione tra loro, l’auto elettrica con le batterie cariche si sposterà su uno stallo tradizionale, liberando quello per la ricarica. E il guidatore? Terminati i propri impegni, sempre via app, richiamerà l’auto al punto d’origine e V-Charge gliela riporterà indietro, proprio come farebbe un bravo valet.

    369

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI