Volvo XC70 AT…. ha scritto il nome sulla sabbia!

Volvo XC70 AT…. ha scritto il nome sulla sabbia!
da in Concept Car, Volvo
Ultimo aggiornamento:

    Con le “ pinne, fucili ed occhiali… “ o quasi, fatto sta che con l’ appuntamento con la sabbia desertica, la concept car, Volvo XC70, si prepara di tutto punto e, forte della collaborazione con l’ americana Ipd, per via di un “ fidanzamento “ con il marchio Volvo che dura da oltre quarant’ anni, insieme, concepiscono la AT che è la sigla di All Terrain .

    Bello il frutto dell’ unione fra le due aziende, un’ auto che si veste da safari, fin dal colore della sua carrozzeria, Saffron, in linea con le sfumature dorate della sabbia desertica con qualche sconfinamento nelle tonalità nei punti bassi dei montanti, color titanio, per l’ occasione e, indossata la livrea stile coloniale, assume l’ aspetto importante del Chamel Trophy. Verricello e fari supplementari , in “spalla “, ruota di scorta ben visibile, generatore di corrente per le emergenze, al seguito e….. le dune, per XC70 AT, non hanno più segreti.

    Aspetto più sobrio negli interni, invece, dove per l’ uso che di quest’ auto si dovrà fare, la praticità dev’ essere l’ imperativo categorico e atteso che quando si attraversano le sconfinate distese di sabbia cocente non ci si veste con lo smoking! ecco che allora l’ abitacolo abbandona l’ austera veste in legno e pelle e indossa il più frugale rivestimento in neoprene, per i sedili e i rivestimenti si coprono di pratico e resistente alluminio, facilmente lavabile.

    Aumentano le dimensioni dei cerchi, adesso di ben 20 pollici così come le coperture, scegliendo per quest’ auto, pneumatici 285/50-20. Nuovi pneumatici, dunque per questa “ volpe “ del deserto e nuove sospensioni con accorgimenti abbinati, in grado di far variare l’ altezza dal suolo, a questa Volvo, a seconda delle circostanze. Ma anche i propulsori ruggiranno di più, passati, in un sol botto, per quanto riguarda i cavalli di potenza, da 300 a oltre 400, il tutto abbinato ad un cambio automatico a sei rapporti.

    Potenziati i dischi dei freni adesso di ben 33 centimetri di diametro, idem per il circuito di raffreddamento ad acqua, per spegnere la sete intensa del deserto, potenziato con un generosissimo intercooler e due imponenti terminali in acciaio inox che, oltre che utili, incutono rispetto a questa sorta di muscolosa vettura da sabbia.

    Basterà tutto questo per far breccia sugli appassionati viaggiatori, un po’ beduini, del deserto? Lo spera Volvo, lo spera Ipd, lo sperano quanti amano la tecnologia svedese, in questo caso abbinata a quella americana. Lo speriamo noi, per restare in tema, che le aziende appena citate non deludano le aspettative di nessuno e che la concept possa trasformarsi presto in vettura definitiva e non resti soltanto un lontano miraggio.

    451

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept CarVolvo
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI