Vuoi essere sempre connesso in wifi nella tua auto? Ora si può! [FOTO]

da , il

    A esser sinceri non se ne sentiva affatto la mancanza. Navigare su internet, gestire i contenuti dello smartphone, sono dettagli buoni per giustificare alcune centinaia di euro extra nel prezzo finale di un’auto, certo non rappresentano il valore aggiunto principale. La continua evoluzione dei sistemi di infotainment, di fatto ha portato a modificare anche l’ergonomia degli interni e il design delle console.

    Tuttavia, per creare un ponte stabile tra i contenuti potenzialmente disponibili dall’interno dell’auto e l’esterno, serviva una Rete in grado di supportare la quantità enorme di megabytes da trasferire. Con lo standard 4G si è raggiunto il livello necessario per assicurare anche in mobilità uno scambio dati efficiente.

    Al Ces di Las Vegas 2013 – tra i più importanti Saloni dell’elettronica di consumo al mondo – è stata annunciata la partnership tra Qualcomm, azienda produttrice di chipset e nota nel campo della telefonia mobile, e Audi che sulla nuova A3 monterà il modulo di connessione in grado di agganciarsi alle reti ultraveloci LTE. In concreto, significa che si potranno vedere streaming video anche in movimento, fino alle risoluzioni più elevate, grazie all’ampiezza di banda, pari a 100 Mbit/s. Per fare un raffronto, l’attuale tecnologia disponibile (3G HSDPA) consente la trasmissione fino a 14.4 Mbit/s.

    L’auto si connette in Rete e diventa essa stessa un hot-spot viaggiante, consentendo ad altri dispositivi (fino un massimo di 8) di sfruttare la rete wi-fi e avere accesso al web. Tra i servizi disponibili ci saranno anche quelli di realtà aumentata collegati al navigatore, che permetteranno di visualizzare la cartografia a livello strada, oltre alle web radio e agli altri servizi internet.

    «Audi è stato il primo costruttore a sottolineare le potenzialità della connessione LTE sulle automobili al Ces 2012 e oggi diventa il primo produttore ad annunciare un modello con la connettività 4G LTE integrata», ha spiegato Ricky Hudi, capo ingegnere del dipartimento elettronica del gruppo Audi. «Presto offriremo un collegamento LTE integrato per i nostri servizi Audi connect sulla nuova A3».

    Fin qui lo stato dell’arte. Ma basta per essere iper-connessi? Affatto. In Italia solo in alcune aree al momento è presente la copertura 4G degli operatori di telefonia mobile, presumibilmente nelle stesse zone si potrà sfruttare dei servizi avanzati proposti da Audi. A seconda del provider di telefonia, le città italiane con copertura 4G a oggi sono: Roma, Milano, Torino, Napoli, Ancona, Brindisi, Catanzaro, Forlì, Genova, Padova, Palermo, Acuto, Taranto, Trento e Bari.