Toyota FCV (Foto)

1 di 4
    continua
    http://www.allaguida.it/foto/toyota-fcv_15001.html
    Toyota FCV a idrogeno
    Toyota FCV a idrogeno. Sarà la prima auto a idrogeno a essere commercializzata in Europa. Toyota FCV verrà lanciata nel 2015, dapprima in Giappone, dove debutterà in aprile, poi in estate anche nel Vecchio Continente. Promette di superare i limiti delle auto elettriche a batteria, legati all'autonomia scarsa e al pesante e inefficace sistema di stoccaggio dell'elettricità. Resta il motore elettrico a muovere le ruote, ma è diverso il modo in cui viene alimentato. Anziché elettricità presa dalla spina, energia generata dalla pila a combustibile. Si tratta di far reagire idrogeno e ossigeno, così da ricavare l'elettricità utile per attivare il motore. L'unico scarto, l'unica emissione nell'aria, è normalissimo vapore acqueo. Non mancano le criticità, tuttavia, anche per le auto a idrogeno e sono legate essenzialmente ai requisiti tecnici per immagazzinarlo sotto pressione. Serbatoi da oltre 200 bar e una temperatura di -273° C sono necessari per rendere "conveniente" l'utilizzo dell'idrogeno per generare elettricità. Ogni fuoriuscita comporterebbe esplosioni decisamente drammatiche. Resta così un nodo da risolvere: dove collocare le stazioni di rifornimento?

    Toyota FCV a idrogeno

    Sarà la prima auto a idrogeno a essere commercializzata in Europa. Toyota FCV verrà lanciata nel 2015, dapprima in Giappone, dove debutterà in aprile, poi in estate anche nel Vecchio Continente. Promette di superare i limiti delle auto elettriche a batteria, legati all'autonomia scarsa e al pesante e inefficace sistema di stoccaggio dell'elettricità. Resta il motore elettrico a muovere le ruote, ma è diverso il modo in cui viene alimentato. Anziché elettricità presa dalla spina, energia generata dalla pila a combustibile. Si tratta di far reagire idrogeno e ossigeno, così da ricavare l'elettricità utile per attivare il motore. L'unico scarto, l'unica emissione nell'aria, è normalissimo vapore acqueo. Non mancano le criticità, tuttavia, anche per le auto a idrogeno e sono legate essenzialmente ai requisiti tecnici per immagazzinarlo sotto pressione. Serbatoi da oltre 200 bar e una temperatura di -273° C sono necessari per rendere "conveniente" l'utilizzo dell'idrogeno per generare elettricità. Ogni fuoriuscita comporterebbe esplosioni decisamente drammatiche. Resta così un nodo da risolvere: dove collocare le stazioni di rifornimento?

    anteriore Toyota FCV

    anteriore Toyota FCV

    Tutte le immagini della Toyota FCV

    posteriore e gruppi ottici

    posteriore e gruppi ottici

    Il prezzo della FCV in Giappone sarà pari a 50 mila euro

    tre quarti posteriore

    tre quarti posteriore

    Tutte le immagini della Toyota FCV

    Foto correlate